Auto e Moto d’epoca hanno invaso San Potito Sannitico. Straordinaria prima edizione conclusa

San Potito Sannitico - Oltre 100 veicoli a quattro ruote e innumerevoli quelli a due. Numeri da capogiro per la prima edizione del Raduno di Auto e Moto d’epoca che si è svolto a San Potito Sannitico domenica, 23 aprile. L'affluenza ha superato...

auto epoca san potito

Oltre 100 veicoli a quattro ruote e innumerevoli quelli a due. Numeri da capogiro per la prima edizione del Raduno di Auto e Moto d’epoca che si è svolto a San Potito Sannitico domenica, 23 aprile. L'affluenza ha superato ogni aspettativa. “Sono stati tantissimi i veicoli provenienti anche da altre regioni, - ha precisato l’assessore Isabella Navarra – molti appassionati hanno scelto come meta il nostro borgo e questo ci lusinga”.

Sono stati numerosi i club e i semplici appassionati che hanno partecipato alla manifestazione come per esempio i “Belli di Napoli” con le loro 500, le “Bielle” di Teano, i “Cameti” dalla provincia di Benevento, i “Partenobiker” e i “Turbolenti”, giunti con il loro equipaggio come visitatori. Straordinari gli appassionati del posto. Roboante presenza quella di una vera e propria auto da F1 che ha dato ai presenti la sensazione di stare a bordo pista. A spiccare tra tutti i veicoli tesserati Camec, tra questi straordinari esemplari a partire dagli anni ’30 fino agli ’80 tra Jaguar, Thriunph, Balilla, Topolino, Bentley e le immancabili italiane. Degna di nota l'esemplare di Porsche 911 del ’63 di colore nero, veramente unica e rarissima; le Jaguar e-tipe ricordate da tutti per essere il veicolo utilizzato dal celebre ladro dei fumetti Diabolik e la Triumph tr3 anni ’50.

“Sono veramente soddisfatta del successo registrato, - ha continuato l’assessore Navarra - abbiamo assistito ad un’affluenza di persone che non si verificava da anni, il paese ha reagito molto bene all'iniziativa e la sera, a manifestazione ultimata, per le strade si avvertita un’atmosfera particolare. Abbiamo dimostrato di essere in grado di ospitare senza difficoltà eventi di considerevole portata e questo grazie anche al gruppo volontario di Protezione Civile che ha presidiato la giornata”.

“Doveroso un ringraziamento a Marco Giannubilo, presidente Camec, - ha affermato il sindaco di San Potito Sannitico Francesco Imperadore – e un plauso particolare va anche a Luigi Golino che ha collaborato meravigliosamente con il nostro assessore Isabella Navarra per la meravigliosa riuscita dell’evento. Ringrazio tutti a nome dell’Amministrazione ed è inutile aggiungere che le porte del nostro meraviglioso paese saranno sempre aperte a iniziative del genere”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento