menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20110124075357_Santarelli

20110124075357_Santarelli

Bilancio positivo per tuttoSposi con oltre 130mila visitatori

Napoli - Numeri esaltanti quelli della XXII edizione di tuttoSposi, il salone nazionale dedicato agli sposi e all'arredo della casa, che indicano il matrimonio come un settore sul quale ancora si investe. Le oltre 130mila presenze registrate, nei...

Numeri esaltanti quelli della XXII edizione di tuttoSposi, il salone nazionale dedicato agli sposi e all'arredo della casa, che indicano il matrimonio come un settore sul quale ancora si investe. Le oltre 130mila presenze registrate, nei nove giorni espositivi, evidenziano quanto la domanda sia ancora forte e consenta al segmento produttivo tematico di non essere valido.
Proprio di crisi sembra non esserci stata traccia all'interno degli oltre 4.500 metriquadri espositivi del quartiere fieristico di Napoli, dove al solo colpo d'occhio si notava la ricchezza dell'offerta proposta ai numerosi clienti. Tra i padiglioni le numerose coppie pronte a convolare a nozze hanno trovato anche una innovativa iniziativa di Tutto Sposi: i Forum della Famiglia, incontri organizzati dall'Osservatorio Familiare Italiano (Ofi), che hanno analizzato il negozio giuridico del matrimonio attraverso autorevoli presenze come quelle politiche del Sottosegretario di Stato Carlo Giovanardi, del presidente della commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, On. Giuseppe Palumbo, ma anche di opinion leader come Miriam Tomponzi, Paolo Crepet, Paolo Cendon e di avvocati del calibro di Annamaria Bernardini de Pace e Carlo Rimini.
I forum sono stati realizzati con la collaborazione dell'Ordine degli avvocati di Napoli, della facoltà di giurisprudenza della Partenopee il patrocini degli Ordine degli Psicologi di Napoli e delle Assistenti Sociali della Regione Campania

Le nove sfilate degli atelier più prestigiosi sono stati un corollario estremamente interessante per i visitatori che sul white carpet del Pala Sposa hanno apprezzato le collezioni interpretate dai numerosi Testimonial come la madrina dell'evento Francesca Fioretti, Elena Santarelli e i due ex gieffini Gorge Leonard e la fidanzata Carmela Gualtieri.
Ultime, ma solo in ordine di tempo, ieri nella giornata di chiusura le esibizioni di Gianni Molaro che ha proposto al pubblico del Palasposa 34 modelli della sua collezione. Protagonista del defilè dello stilista delle provocazioni è stata Maddalena Corvaglia, testimonial delle sfilate dell'ultimo giorno di tuttoSposi. Un abito,quello indossato da Maddalena Corvaglia, che ha fatto sicuramente parlare molto di sé, perché particolarmente provocatorio essendo molto succinto e dorato. Sempre la show girl ed ex velina ha interpretato la seconda sfilata, quella della maison Bruno Caruso che si ispira al suo ex maestro Fausto Sarli, scomparso nel novembre scorso, con ben 22 abiti da donna e 9 da uomo, ispirati alla moda degli anni 20, gli anni del bon ton. Modelli realizzati con tessuti preziosi in satin e organza, coordinati con ricami a mano di pelle e Swarovski, ma anche con ornamenti di piume, come le aigrettes, tipiche degli anni del bon ton.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento