menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20110113064331_gallettoimpertinente

20110113064331_gallettoimpertinente

Fiabe per bambini a teatro, nuovo anno de 'La Scena Sensibile'

Napoli - E' dedicata ai piccolissimi spettatori, bambini di età tra i 3 ed i 10 anni, il nuovo anno de "La Scena Sensibile" organizzata a Napoli dall'Associazione I Teatrini, con il sostegno di Regione e Comune, in collaborazione con l'Università...

E' dedicata ai piccolissimi spettatori, bambini di età tra i 3 ed i 10 anni, il nuovo anno de "La Scena Sensibile" organizzata a Napoli dall'Associazione I Teatrini, con il sostegno di Regione e Comune, in collaborazione con l'Università degli Studi Federico II e l'Orto Botanico. La programmazione della stagione 2011, la quindicesima realizzata in città, si rivolge esclusivamente alle nuove generazioni selezionando per esse titoli e testi tra le migliori produzioni dedicate ai grandi classici della letteratura per l'infanzia nella trasposizione scenica realizzata da alcune della più affermate compagnie teatrali italiane.

Il 2011 inizia, giovedì 20 gennaio (ore 10, al Teatro La Perla di via Nuova Agnano, replica venerdì 21), con Il galletto impertinente, una fiaba di Luigi Capuana presentata dal Florian Teatro di Pescara con Giovanni Bussi, Silvia Grande, Annachiara Repetto, per la drammaturgia e la regia di Alessandra Felli. Ispirato all'omonima fiaba scritta nel 1882 da Capuana, racconta l'esperienza di un galletto che attraverso continue metamorfosi conclude un percorso di crescita e di libertà.Il cartellone della rassegna, che fino a maggio mette in scena 15 titoli sviluppando complessivamente oltre 150 giornate di spettacolo, prosegue con la fiaba intitolata Scappa scappa, le caprette e il lupo (giovedì 27 e venerdì 28 gennaio, ore 10.00, Teatro La Perla), presentata da Ruotalibera Teatro di Roma con Rossana Damiani, Fanny Guinsbourg, Fabio Traversa; testo, ideazione scenica e regia Tiziana Lucattini. Una delicata trasposizione di un'antica favola slovena, che ha per protagonista un lupo, né buono né cattivo. Semplicemente un lupo cucciolo o , meglio, bambino, che alterna le sue pulsioni aggressive a sentimenti come la tenerezza e l'amore, in un naturale discernimento tra il bene ed il male comune nella crescita a tanti esseri viventi.Da martedì 1 febbraio, repliche fino a giovedì 3, il Pandemonium Teatro di Bergamo presenta a Napoli lo spettacolo Il cubo magico, ovvero la morbida pietra filosofale del gioco con Walter Maconi, Yuri Plebani e Luca Giudici, scritto e diretto da Tiziano Manzini. Uno spettacolo dedicato al gioco ed alla fantasia, dove un semplice cubo di gommapiuma diventa nelle mani degli attori magicamente protagonista di mille storie, diventando "uno sgabello per sedersi a parlare ma anche un muro che divide come nelle guerre. E sotto una maglietta può essere la pancia di una mamma e sopra la testa un cappello, o un palloncino che ti porta in giro per guardare tutto il mondo!".
La Scena Sensibile, diretta da Giovanna Facciolo e Luigi Marsano, prosegue ancora tra l'Orto Botanico che accoglierà Il mago di Oz e le fiabe di Andersen, ed il Teatro La Perla dove saranno presentati spettacoli che affrontano i temi della crescita attraverso nuove scritture di classici e antiche simbologie come la Gabbianella di Sepulveda, il Pollicino dei Fratelli Grimm, Moby Dick di Melville. "Con il nostro lavoro - sottolinea Luigi Marsano - cerchiamo di abituare i piccoli al gusto del bello e, allo stesso tempo, alla fruizione ed alla condivisione di momenti ed esperienze culturali di grande fascino. Più che "spettatori" del domani, i bambini sono "attori" del presente". Info e prenotazioni: 0810330619 www.iteatrini.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento