menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20110103072316_tartaglione_dalla

20110103072316_tartaglione_dalla

Performance di Lucio Dalla ieri sera allAriston. In mattinata Patto di Amicizia tra Marcianise e Caiazzo

Marcianise - Uno spettacolo sperimentale, fuori dal comune, ma soprattutto con un'alternanza simmetrica di poesia e musica. Ieri sera, presso il teatro Ariston di Marcianise, nell'ambito del Progetto "Contrasti", Festival "[Ri(Nascite) – I Luoghi...

Uno spettacolo sperimentale, fuori dal comune, ma soprattutto con un'alternanza simmetrica di poesia e musica. Ieri sera, presso il teatro Ariston di Marcianise, nell'ambito del Progetto "Contrasti", Festival "[Ri(Nascite) - I Luoghi Ritrovati", si è esibito il grande cantautore bolognese, Lucio Dalla, accompagnato dall'attore Marco Alemanno e dai musicisti Beppe D'Onghia e Daniele Roccato. Una performance mai vista o, per meglio dire, mai messa in scena fino ad oggi. Lo spettacolo, infatti, ha visto in primis l'esibizione dei due musicisti D'Onghia e Roccato, i quali con i loro strumenti (pianoforte e contrabbasso) hanno allietato la numerosa platea, con un repertorio jazz, che a giorni potrà essere ascoltato in un disco. Lo spettacolo è stato proiettato in diretta in Piazza Umberto Primo su schermo gigante per coloro che non sono riusciti ad ottenere i pochi biglietti distribuiti qualche giorno prima nel Centro Informagiovani.La serata, poi, è proseguita con una serie di alternanze storico-culturali-letterarie; si è partiti da Omero, fino ad arrivare a Leopardi, per "toccare" (in musica e parole) i giorni d'oggi. Un'esibizione particolarissima, ma anche densa di significato. La parte finale della serata è stata affidata alla voce di Lucio Dalla, che ha incantato persino gli organizzatori dell'evento, cantando "Il motore del 2000", "Futura", "La Felicità", "4 Marzo 1943", "Caruso". Lo spettacolo è durato un'ora e quindici minuti.
Ma la giornata "dalliana" era inizata ieri mattina, quando sbalordendo un po' tutti, l'artista bolognese, alle ore 11,15, si è recato nella chiesa di San Pietro del Franco di Caiazzo, per ascoltare la Santa Messa, officiata da don Giovanni Fusco, e ha stretto la mano a decine e decine di cittadini, soprattutto giovani. Nel pomeriggio, poi, intorno alle 14,40, nella chiesa della Santissima Annunziata, Dalla ha fatto da testimonial al gemellaggio, denominato "Patto di Amicizia" (redatto per l'occasione dallo scrittore-editorialista Paolo Rumiz), tra i due comuni di Caiazzo e Marcianise, alla presenza del presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi e dei due sindaci, Stefano Giaquinto e Antonio Tartaglione."Come Provincia - ha spiegato Zinzi, subito dopo una breve introduzione del direttore artistico Lieto - abbiamo voluto dare a questo nostro Festival un'impronta nuova, per unire i borghi ai grandi centri. Dal 16 dicembre stiamo girando la Provincia, e in questo nostro peregrinare ho scoperto molte realtà, che fino ad oggi non erano valorizzate. Riteniamo, - ha proseguito il presidente Zinzi - che questo progetto debba diventare stabile, interessando altre località e facendo conoscere tutti i comuni della Provincia di Caserta. Quello tra Caiazzo e Marcianise - ha concluso il presidente della Provincia - è un grande binomio".

Emozionato, ma soprattutto, speranzoso per il futuro, il padrone di casa, il primo cittadino di Caiazzo, Stefano Giaquinto. "Ringrazio la Provincia - ha spiegato - per aver condiviso questo progetto con la nostra città. Un ringraziamento anche a Lucio Dalla, il quale è voluto essere presente anche alla celebrazione della Santa Messa. Chiedo al presidente Zinzi di continuare a dimostrare di lavorare alacremente per tutta la Provincia di Caserta". Subito dopo, ha preso la parola il sindaco di Marcianise, Antonio Tartaglione, accompagnato da una delegazione composta da diversi consiglieri comunali. "Voglio ringraziare il sindaco e tutti i cittadini di Caiazzo - ha spiegato - per l'ospitalità che ci hanno riservato. Inoltre, voglio ringraziare il presidente Zinzi per avere scelto anche Marcianise. Questo progetto è importante perché ha fatto gemellare città che sono molto diverse tra loro". Le due amministrazioni comunali hanno regalato a Lucio Dalla alcuni volumi inerenti la storia delle due città casertane interessate al gemellaggio. Per marcianise è stato regalato il libro, appena uscito, di Donato Musone: "Storia Civile di Marcianise". A conclusione, dopo la firma del gemellaggio, Lucio Dalla ha regalato ai presenti una sua canzone: Caruso (per onorare Rosa Ponselle, cittadina di Caiazzo che ha duettato in America con lo stesso Caruso).
Il prossimo appuntamento del Festival "[Ri(Nascite) - I Luoghi Ritrovati", è fissato per martedì 4 gennaio a Santa Maria a Vico, a partire dalle ore 19. La performance, dal titolo "Sacro-Profano > Anime e Animi", che si svolgerà presso il Duomo dell'Assunta della cittadina della Valle di Suessola, vedrà la partecipazione di Marina Bruno, Solis String Quartet e Officina GuitArt.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento