menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrefoto, prorogata fino al 30 dicembre 2010 la mostra allex casa del fascio

Caserta - Il Consiglio dell'Ordine degli Architetti della provincia di Caserta ha prorogato fino al 30 p.v. al "Contemporaneo" di Piazza Matteotti, presso l'ex casa del fascio di Caserta, la mostra Terrefoto, che vuole "riflettere" (partendo dal...

Il Consiglio dell'Ordine degli Architetti della provincia di Caserta ha prorogato fino al 30 p.v. al "Contemporaneo" di Piazza Matteotti, presso l'ex casa del fascio di Caserta, la mostra Terrefoto, che vuole "riflettere" (partendo dal terremoto dell'Irpinia) sulle ripercussioni che gli interventi sull'ambiente e sul patrimonio edilizio esistente e le politiche per la ricostruzione hanno avuto sul paesaggio e sui territori negli ultimi trent'anni.

Terrefoto è curata da Giancarlo Pignataro, Chiara Affabile, Maria Elena Bifulco ed Antonio Buonocore della Commissione Cultura dell'Ordine degli Architetti. Nel testo della brochure vengono messi in evidenza due dati: "Dal 1991 al 2001 l'Istat registra un incremento delle superfici urbanizzate del 15% a fronte di un incremento demografico pari allo 0,4% (ben 37,5 volte maggiore). Tra il 1990 ed il 2005 la superficie agricola utilizzata in Italia si è ridotta di 3 milioni e 663mila ettari, pari al 17,06% del nostro suolo agricolo. Riflettiamo!"
Attraverso l'occhio attento dei rispettivi autori, vengono esposte le "riflessioni visive" di Salvatore Di Vilio, Salvatore Esposito, Stefano Esposito, Mario Ferrara, Giulio Festa, Giovanni Izzo, Alessandro Manna, Giulio Piscitelli, Charlotte Sorensen. A margine, un pannello elaborato con materiali d'archivio del S.V.G.-Unità di Protezione Civile di Caserta vuole ricordare l'insostituibile ruolo avuto nell'emergenza del 1980 dai volontari a Volturara Irpina e Montella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento