menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101215062512_Santabarbara

20101215062512_Santabarbara

Analisi critica de Il Cerchio, romanzo dello scrittore casertano Giuseppe Santabarbara

Caserta - Per l'analisi critica de "Il Cerchio", romanzo fresco di stampa dello scrittore casertano Giuseppe Santabarbara, interverranno il fondatore e presidente della prestigiosa Società delle Lettere, delle Arti, delle Scienze, Flavio...

Per l'analisi critica de "Il Cerchio", romanzo fresco di stampa dello scrittore casertano Giuseppe Santabarbara, interverranno il fondatore e presidente della prestigiosa Società delle Lettere, delle Arti, delle Scienze, Flavio Quarantotto, ed Angelo Cardillo, da un quarantennio impegnatissimo docente di Letteratura italiana all'Università di Salerno. Ma un ulteriore e prezioso contributo alla presentazione dell'opera verrà anche da Gerardo Del Prete (che leggerà alcuni brani scelti) ed Imma Brignoli (che nella circostanza festeggerà il battesimo della Casa editrice di cui è titolare). L'appuntamento, a libero ingresso per gli appassionati dell'arte letteraria, è fissato per giovedì 16 dicembre, alle ore 18, presso il Centro sociale "Sant'Antonio" in Caserta. Il primo annuncio dell'importante evento culturale, diffuso nei giorni scorsi, ha già destato notevole interesse: in tanti, infatti, ha suscitato comprensibile curiosità la strana storia di Francesca, una strega del '500 che, nel romanzo di Santabarbara, si reincarna nel nostro tempo sotto l'affascinante profilo di una bella donna che...ricorda gli antichi affreschi della cattedrale del suo paese d'origine e, in particolare, rimpiange la distruzione di quelli della parete di destra, uno dei quali è dedicato al santo prediletto, Francesco d'Assisi, che tuttavia non esaudisce il suo desiderio di avere per sé il fidanzato della sorella Caterina. Ad essere poi paradossalmente processata per stregoneria è proprio quest'ultima, mentre nel Lazio invaso dai Lanzichenecchi il caos regna sovrano. In particolar modo accattivanti le pagine del romanzo che narrano di una messa officiata nella terza domenica di Pasqua e di un'altra liturgia eucaristica celebrata nella ricorrenza della festa dell'evangelista San Matteo. E' il trionfo del sacro comunque contaminato dalle "vicende della casa sulla collina maledetta" durante le quali si muovono, stupefatti ed atterriti, anche i personaggi minori come Antonio -un vecchio cantastorie-, il parroco -che si ritrova in possesso di un emblematico dipinto-, Giovanni -l'angosciato marito di Francesca, "indeciso nell'affrontare problemi che sfuggono ad ogni forma di razionalità" e Sonia -una ragazza di carente cultura eppure di spiccato senso pratico e di straordinaria carica vitale-. Un romanzo godibile, "Il Cerchio", tutto da leggere, per la complessa trama "da cui emergono picchi elevatissimi di tensione", e scritto dall'autore con "una prosa agile ed incisiva che riesce a coinvolgere il lettore, fino a fargli quasi assaporare eccezionali sensazioni, tuffandosi fra l'altro in meravigliosi scenari dove, a forte ritmo, si snodano fatti che vedono i protagonisti confrontarsi non soltanto con le quotidiane incombenze della vita, ma, nelle occasioni più inaspettate, con l'arcano che insistentemente serpeggia nella natura umana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento