menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nello Daniele tra i protagonisti di 'Suoni del cuore' a San Gregorio Armeno

Napoli - Nello Daniele sarà uno dei protagonisti di Suoni del cuore, la manifestazione ideata da Enzo La Gatta, organizzata dal Forum delle Culture e dedicata al recupero delle tradizioni musicali etniche partenopee. All'ex asilo Filangieri, in...

Nello Daniele sarà uno dei protagonisti di Suoni del cuore, la manifestazione ideata da Enzo La Gatta, organizzata dal Forum delle Culture e dedicata al recupero delle tradizioni musicali etniche partenopee. All'ex asilo Filangieri, in via Maffei 18, a San Gregorio Armeno, venerdì 17 dicembre Nello presenterà in un concerto in acustico i brani del suo ultimo lavoro discografico Uguali a ieri (prod. Toto' Iacobone per Tobacco Records, Distr. Universal), insieme ai vecchi successi che più lo hanno caratterizzato. Durante il concerto verranno inoltre sorteggiate fra il pubblico alcune persone a cui sarà regalato il cd, un modo simpatico per augurare a tutti Buone Feste.
Alla rassegna, che intende far riemergere quella Napoli conosciuta nel mondo attraverso i poeti e gli artisti che l' hanno raccontata, hanno già partecipato artisti del calibro di Enzo Gragnaniello, Marcello Colasurdo dei Rarecanova e Tony Cercola.Il concerto avrà inizio alle 20,30 e l'ingresso è gratuito.

NELLO DANIELE

Cantante, compositore e chitarrista, Nello Daniele nasce a Napoli nel 1965. Respira musica fin da bambino, e ben presto questa diviene la sua unica vocazione. Dapprima inizia a suonare nei locali napoletani finché nel 1998 la sua voglia di emergere lo porta allo scoperto col suo primo album, Si potrebbe amare, prodotto da Fausto Leali per RTI music, al quale seguirà quello del 2001, Dimmi che è vero, prodotto da Alessandro Colombini per Sony Music. Entrambi i lavori entrano a far parte di frequente dei network radiofonici.
In seguito Nello produce un combo acustico di forte intensità emotiva, che gli permette di spaziare in varie direzioni, girare l'Italia ed essere protagonista di varie manifestazioni fra le quali il Premio Ciampi (2002), il Premio Carosone (nelle edizioni 2002 e 2005) e il Premio Recanati (2003), in occasione del quale, è ospite sul set di Salomon Burke, che lo affiancherà successivamente insieme a Billy Preston in vari concerti italiani.Nel 2005 partecipa attivamente al progetto Premio Nobel Dario Fo, del quale esegue un brano nell'album discografico dell'artista milanese. Oltre ad esibirsi per il grande pubblico, Nello ha una particolare devozione per i bambini: è autore, infatti, di Benone, sigla di un'importante iniziativa per i piccoli pazienti degli Ospedali Pediatrici. Dopo alcuni anni passati lontano dal mondo discografico, Nello si ripresenta con il terzo album, prodotto da Duck record e dal titolo Aspettando? 'o soul, nel quale introduce brani di grande intensità emotiva e sonorità derivanti dall'anima, come prelude il titolo stesso. In questo sorprendente viaggio musicale è affiancato da cultori di ritmi e melodie della tradizione partenopea come Enzo Gragnaniello e James Senese, artisti dal virtuosismo indiscusso. Il tutto è impreziosito dalle collaborazioni con Gianni Donzelli degli Audio 2 e Francesco Baccini. Attraverso quel album, Nello Daniele dimostra una maturazione artistica e cantautorale che gli consente di spaziare fra i ritmi viscerali della sua Napoli. Finalmente dopo tre anni tra studi di registrazione e spettacoli live, Nello Daniele ritorna in radio con un nuovo singolo: Se t'innamorerai fa parte del suo quarto album, Uguali a ieri, in uscita il 15 ottobre 2010, prodotto da Tobacco Music di Toto Iacobone e distribuito da Universal Music. Si tratta di un album suonato interamente in acustico con la collaborazione di grandi musicisti come Agostino Marangolo e Mariano Barba alla batteria, Gigi De Rienzo al basso, Pino Tafuto al pianoforte, Gabriele Borrelli alle percussioni, Bob de Marco al sax e lo stesso Nello Daniele alle chitarre.Uguali a ieri è un progetto che non insegue mode musicali ma è all'insegna della totale libertà di cantautorato; un disco nel quale si avverte una maturità vocale, senza incertezze, unita al sound della sua musica ed in particolare della sua amata chitarra latina già riconoscibile nei precedenti album come vero collante tra gli elementi giamaicani della sua band.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento