menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101129184845_Chiara

20101129184845_Chiara

Regione Campania: patrocinio Morale per la sciatrice Chiara Carrat

Napoli - Il Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha assegnato, questa mattina, alla sciatrice napoletana Chiara Carratù, il Patrocinio Morale della Regione Campania. L'atleta poco meno che ventenne, è la prima sciatrice del sud...

Il Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha assegnato, questa mattina, alla sciatrice napoletana Chiara Carratù, il Patrocinio Morale della Regione Campania. L'atleta poco meno che ventenne, è la prima sciatrice del sud selezionata dalla Federazione Italiana Sport Invernali per partecipare al circuito di Coppa Europa.
Stefano Caldoro le ha consegnato nel corso di una cerimonia un dono simbolico: un cappellino con il logo della Regione Campania.
"Mi dispiace - ha affermato Caldoro - che per le difficoltà economiche ci possiamo limitare solo a dire 'ci siamo', ma siamo contenti che l'immagine di Chiara, così pulita e tenace, possa essere abbinata a quella della nostra regione'"
Chiara Carratù, che esordirà in Coppa Europa il prossimo 10 dicembre, sulle nevi di Gressoney, ha messo per la prima volta gli sci a 3 anni. "Ero inappetente - racconta - e così il pediatra consigliò di portarmi in montagna". Da allora si è appassionata ad uno sport che ora la porta da Napoli in tutta Italia e in Europa con un continuo viavai. La prossima tappa della giovane sciatrice, per la preparazione in vista del primo impegno di Coppa Europa, è a Soelden, in Austria.
Ma è l'amore di Chiara Carratù per la sua città, a contrastare l'immagine di Napoli sommersa dai rifiuti. "E' un periodo difficile, ma non vedo perché si debba rovinare l'immagine di una città così bella - afferma rammaricata -. Alle mie compagne di squadra dico di dimenticare i luoghi comuni sulla città".

Chiara ha voluto iscriversi all'Università di Napoli, alla facoltà di Scienze Motorie:"Mi costerà un po' di sacrifici, ma la passione per lo sci non ha attenuato quella per la mia città, dove sono nata e dove voglio ritornare sempre"
"Lo sci è uno degli sport più belli - ha concluso Caldoro - a contatto con la natura. Apprezziamo tutti gli sforzi di Chiara, i sacrifici logistici, l'impegno della famiglia e la sua volontà di ferro, ecco perché vogliamo esserle vicino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento