menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101115050309_Cerrone

20101115050309_Cerrone

Padre Sebastiano Cerrone, passionista, ex-parroco di San Giuseppe Artigiano, compie 90 anni

Mondragone - Festeggerà domani, 16 novembre il suo 90° compleanno. Si tratta di padre Sebastiano Cerrone, religioso della comunità passionista di Mondragone. A festeggiarlo in semplicità saranno i suoi confratelli della comunità passionista di...

Festeggerà domani, 16 novembre il suo 90° compleanno. Si tratta di padre Sebastiano Cerrone, religioso della comunità passionista di Mondragone. A festeggiarlo in semplicità saranno i suoi confratelli della comunità passionista di Mondragone, parenti, amici, conoscenti e parrocchiani della Parrocchia San Giuseppe Artigiano di Mondragone. "Restio ad ogni celebrazione che lo riguardano in prima persona -afferma padre Antonio Rungi, ex-superiore provinciale, da 28 anni nella stessa comunità di Mondragone- questa fausta ricorrenza non può passare in silenzio, anche in seguito per ciò che rappresenta padre Sebastiano per l'intera città di Mondragone e della Diocesi di Sessa Aurunca, ove vive da 42 anni ininterrottamente, in questa nostra casa religiosa che contribuì molto a realizzara negli anni 60-70, ma anche per la molteplicità degli impegni che hanno caratterizzato la sua permanenza a Mondragone, sia come parroco ed oggi come padre spirituale e confessore. A conferma che la permanenza in un luogo, senza incarichi e ruoli precisi può durare nel tempo e dare più frutti di chi in certe realtà vi resta per un periodo limitato, magari anche occupando posti di responsabilità. Vivere stabilmente in una comunità quando si fa il bene e la gente ti vuole bene è un motivo di onore per la famiglia religiosa di appartenenza del religioso. Scegliere la via dell'umiltà, del silenzio, del non cercare la poltrona si cui restarci per tempi illimitati aiuta a vivere meglio la propria consacrazione al Signore". Figlio della terra sannita e proveniente da una famiglia di longevi, padre Sebastiano della Vergine di Pompei, al secolo Flavio Cerrone, è nato il 16 novembre 1920 a Santa Croce del Sannio (Bn), nell'arcidiocesi di Benevento, dal papà Leandro e dalla mamma Maria Grazia Marrone. Tra i passionisti ha professato il 4 dicembre 1936, a Paliano (Fr), 74 anni fa, ed è stato ordinato sacerdote, a Napoli, dal Cardinale Alessio Assalesi, il 19 giugno 1943, 67 anni fa. Nella Provincia religiosa dell'Addolorata (Lazio Sud e Campania) ha ricoperto vari uffici, fino a svolgere quello di Superiore provinciale negli anni 1959-1968. Concluso il mandato fu inviato nella comunità di Mondragone. Da 42 anni risiede stabilmente nella comunità passionista di Mondragone, ove ha svolto l'ufficio di parroco, vicario e vicario parrocchiale. Con l'avanzare dell'età padre Sebastiano ha ridotto di molto l'attività apostolica, ma assicurato fino a qualche giorno fa la messa, feriale e festiva, delle ore 7,30 nella Chiesa dei Passionisti; ma soprattutto ha svolto il ministero di confessore per laici, religiosi e sacerdoti. Da qualche giorno in seguito a qualche problema di salute relativo all'età ha giustamente sospeso quegli impegni pastorali che lo applicavano mentalmente, per vivere più serenamente tutti i giorni che il Signore gli vorrà donare e che gli auguriamo siano ancora tantissimi. Attualmente è il decano di tutti gli ex-Superiori provinciali della Provincia dell'Addolorata, che sono PP.Pancrazio Scanzano, Stanislao Renzi, Ludovico Izzo, Giovanni Cipriani, Antonio Rungi (eletti nei rispettivi capitoli provinciali) e i PP.Leone Russo e Giuseppe Comparelli subentrati, nel corso del quadriennio, ai rispettivi provinciali del tempo (P.Armando Ciciarelli e P.Stanislao Renzi). E' anche il decano dei religiosi più anziani per professione che vive in Italia, su circa 80 religiosi che vivono in 12 comunità e 2 santuari. Da tutti noi gli auguri di una lunga vita, molto al di là del traguardo dei cento anni, soliti ad augurarsi ad ogni persona, soprattutto se giovane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento