menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

presentazione di 'TerraeMotus': eventi per il trentennale del sisma del 1980

Avellino - Grande partecipazione ieri mattina, al Circolo della Stampa, in occasione della conferenza stampa dedicata all'importante progetto che raccoglie testimonianze, racconti, momenti didattici, dibattiti, esercitazioni, opere e documenti...

Grande partecipazione ieri mattina, al Circolo della Stampa, in occasione della conferenza stampa dedicata all'importante progetto che raccoglie testimonianze, racconti, momenti didattici, dibattiti, esercitazioni, opere e documenti relativi al sisma del 1980 e che prende il nome dalla collezione che raccoglie oltre settanta capolavori di artisti contemporanei coinvolti da Lucio Amelio sull'onda emotiva dell'evento catastrofico e che a tutt'oggi è custodita nella Reggia di Caserta: "Terrae Motus". "30 anni sono passati, commenta il vice presidente della Giunta Regionale, Giuseppe De Mita. Ci è sembrato doveroso offrire un'occasione, diversa dalle solite, brevi commemorazioni, a chi ha vissuto quel dramma di persona e a chi lo ha solo sentito raccontare, per riflettere su quanto accaduto. Dieci giorni che si svilupperanno in due dimensioni: quella della memoria e quella della conoscenza, attraverso seminari, confronti, logiche formative, tutto per non dimenticare, conclude De Mita." Oltre alle tante iniziative, di particolare rilievo sarà la mostra che verrà allestita al Carcere Borbonico con alcune delle opere originali provenienti dalla Reggia vanvitelliana: significativa quella del pittore austriaco, Sigfried Anzinger, dal titolo "Erdbeben (Terremoto)", che risale al 1982, quella di David Bowes, quella di Ger Van Elk, con le sue due foto a colori del 1985 dal titolo "Discovery of the Sardines". Inoltre verranno esposte l'opera di Milan Kunc: "Terremoto silenzioso", ritratto su tela, quella del francese Jean Le Gag: "Le delassement d'un peintre parisien avec terrae motus", la tela dipinta nel 1986 da Simon Linke e ancora l'opera del 1985 di Robert Llimons, quella di Otto Miehl: "Incidenti domestici", quella di Juliao Sarmento: "Terremoto" e la tela di Peter Schiuff.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

Insegnante della scuola media positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento