menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scavi di Pompei: Cedimenti di minima entit nella giornata dell'11 novembre

Pompei - In relazione alla notizia di due cedimenti di muri nell'area archeologica di Pompei avvenuti questa mattina, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei precisa che si tratta di episodi di minima entità; in...

In relazione alla notizia di due cedimenti di muri nell'area archeologica di Pompei avvenuti questa mattina, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei precisa che si tratta di episodi di minima entità; in particolare alla fine del 'Vicolo del citarista', in corrispondenza con l'edificio San Paolino, dove è ubicata parte degli uffici, ha ceduto un muretto di contenimento di circa un metro di altezza, rifatto in epoca recente con pietre antiche, scalzato dalla radice di un albero. Il muretto limitava un'insula non ancora scavata nella 'Regio I' .
Una parete grezza alta circa due metri per un metro e mezzo di larghezza ha ceduto, invece, nei pressi della casa n. 10, collocata nella 'Regio IX, Insula 9', in zona non aperta al pubblico.

La parete era stata realizzata nella parte inferiore in epoca antica, mentre la sommità era di ricostruzione moderna. ''Si tratta di episodi che possono verificarsi e sono dovuti alla presenza di malta de-coesa - dichiara il direttore degli scavi di Pompei, Antonio Varone. Si tratta di opere prontamente restaurabili, sono difatti gia' in corso gli interventi di ripristino dei due muri''
In merito alla notizia della caduta di un muro tre giorni prima del crollo della Schola Armaturarum, si precisa nuovamente che: il giorno 3 novembre i custodi in turno avevano riportato il cedimento di un muro di contenimento del terrapieno nel vicoletto di Ifigenia; alla segnalazione è seguito, il 4 novembre, il primo sopralluogo di un assistente tecnico e a seguire il 5 novembre un sopralluogo specifico da parte dell'ufficio tecnico, che ha provveduto poi a contattare una ditta per il pronto intervento. Nessun elemento tuttavia poteva far presagire il crollo dell'edificio della Schola Armaturarum, posta a notevole distanza dal muro in questione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento