menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

la Delegazione della Commissione Cultura della Camera in sopralluogo allarea archeologica

Pompei - Questa mattina la delegazione della Commissione Cultura della Camera, presieduta dalla Presidente Valentina Aprea, e composta dai deputati Centemero, Barbieri, Mazzuca, Granata, Santolini, Mazzarella, Zazzera, Farina e Scalera, si è...

Questa mattina la delegazione della Commissione Cultura della Camera, presieduta dalla Presidente Valentina Aprea, e composta dai deputati Centemero, Barbieri, Mazzuca, Granata, Santolini, Mazzarella, Zazzera, Farina e Scalera, si è recata in sopralluogo all'area archeologica di Pompei, presso la zona del crollo della Schola Armaturarum. La delegazione, accolta dalla Soprintendente Jeannette Papadopoulos, dal direttore degli scavi Antonio Varone, e dall'ex Soprintendente Giuseppe Proietti in rappresentanza del Ministro, ha effettuato il sopralluogo partendo dall'ingresso di Porta Marina e soffermandosi anche su alcune aree di recente intervento di sistemazione come il costone meridionale presso il Tempio di Venere, le Terme Stabiane e su alcune zone attualmente cantierate, quali la Domus di Cornelia e il vicolo di Tesmo.

"Provo una profonda sensazione di dolore fisico nell'osservare questa terribile tragedia" - è quanto ha dichiarato la Presidente Aprea alla vista dell'area del crollo - "Ritengo che tutti noi ed in particolare la Commissione abbiamo una grande responsabilità rispetto a questo patrimonio archeologico unico al mondo. E' per questo che abbiamo voluto fortemente questo sopralluogo al fine di individuare e proporre le possibili strategie di intervento. L'eccezionalità del sito di Pompei non è mai stata trascurata da nessun governo italiano ed in particolare dal Ministro Bondi, che ne ha avviato una gestione straordinaria. La città archeologica di Pompei è a continuo rischio, in quanto sito antico e all'aperto, e richiede pertanto manutenzione ordinaria e straordinaria in ogni momento. Prendiamo atto che bisogna implementare anzitutto gli interventi di tutela oltre a quelli di servizi, anche essi doverosi. La manutenzione rappresenta dunque la priorità, e lo strumento della Fondazione, alla quale lo stesso Presidente della Regione Campania Caldoro ha espresso volontà di partecipare, può essere d'aiuto in tal senso"
" Siamo ben contenti che questa Commissione sia venuta qui per rendersi conto della complessità di gestione che un sito archeologico come Pompei comporta" - dichiara la Soprintendente Jeannette Papadopoulos - "In merito al crollo ci tengo a ribadire che le segnalazioni riportate dai custodi vengono immediatamente riferite agli uffici tecnici per i controlli necessari, e che in questo caso specifico non era rilevabile alcun elemento di pericolo. In ogni caso è auspicabile il rafforzamento della Soprintendenza in tutte le sue professionalità specialistiche, per affrontare le complessità che interventi di un sito come Pompei comportano."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Cronaca

    La Procura sequestra il varco d'ingresso al Lidl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento