menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appuntamento il 7 novembre con il convegno del CarnevaleAtellano

Sant'Arpino - Entra nel vivo la II edizione del Carnevale Atellano.Appuntamento domenica 7 novembre alle ore 10,30, nella sala convegni del Palazzo DucaleSanchez de Luna in Piazza Umberto I, per la presentazione del programma definitivo, la...

Entra nel vivo la II edizione del Carnevale Atellano.Appuntamento domenica 7 novembre alle ore 10,30, nella sala convegni del Palazzo DucaleSanchez de Luna in Piazza Umberto I, per la presentazione del programma definitivo, la rimessa inpalio del trofeo e la consegna dei vessilli alle quattro contrade cittadine.
Presenti, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, il Sindaco Eugenio Di Santo el'assessore alla cultura, Avv. Giuseppe Lettera."Un momento importante - ha dichiarato entusiasta il Presidente Virginio Guida - un'occasioneche ci permetterà di presentare all'intera popolazione il programma sul quale, in questi mesi,l'intero staff del Comitato ha lavorato con passione e dedizioneUn programma, quest'anno, ancora più ricco di iniziative e di manifestazioni che coinvolgeranno ilnostro paese e i comuni limitrofi in un vortice di colori e divertimento, ingredienti tipici di una festacome il Carnevale.Per l'occasione, domenica mattina, nella sala convegni che ci ospiterà, sarà proiettato un videoche mostrerà come si sta svolgendo il corso per cartapestai per il quale le iscrizioni sono arrivatenumerosissime e che, oltre le nostre previsioni, ha riscosso grandi consensi.Sarà inoltre mostrato alla cittadinanza il sito internet ufficiale del Carnevale Atellano.

Anche per la seconda edizione il nostro paese sarà suddiviso in quattro contrade alle qualidomenica consegneremo i vessilli".Il Palazzo Ducale su uno sfondo azzurro per la contrada del centro storico, il romitorio della chiesasu sfondo marrone per S. Canione, il rudere termale romano su sfondo verde per Castellone e lasfinge alata su sfondo blu per la Starza."Voglio ricordare - ha continuato Guida - che il nostro progetto si pone come fondamentaleobiettivo quello di far rivivere tradizioni e usanze forse troppo spesso dimenticate e che, invece,dovrebbero essere parte integrante del nostro bagaglio culturale. E non c'è dubbio che, nellaterra del fabule atellane, il Carnevale vanti una tradizione culturale di particolare prestigio erappresenti un momento importantissimo di incontro e di aggregazione fin dai tempi più antichi.Approfitto, ancora una volta, per ringraziare il Sindaco Di Santo, l'assessore Lettera e l'interaamministrazione comunale perché hanno creduto nel nostro progetto e per il supporto che ci hannofornito fin dall'inizio e che si è rivelato fondamentale per la concretizzazione delle nostre iniziative.Ringrazio ovviamente l'intero staff e quanti, in questi giorni, stanno lavorando senza sosta affinchèil nostro progetto possa avere il successo che merita.Invito, dunque, tutti - ha poi concluso - a partecipare a quest'evento immancabile che, anchequest'anno, ci farà riscoprire le radici e le vere tradizioni di una festa tanto attesa".
Guida ha poi ricordato i prossimi appuntamenti. Il 12 dicembre saranno esposti tutti gli elaboratirealizzati dagli studenti che hanno partecipato al concorso per la scelta del manifesto ufficiale delCarnevale 2011 e saranno premiati i vincitori. Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno,a Gennaio torneranno i giochi e i mestieri antichi e a febbraio il Carnevale dei ragazzi. Semprea Gennaio la manifestazione teatrale intitolata "la Canzone di Zeza" da cui prende il nome ilComitato. Il 27 febbraio la sfilata dei carri e dei gruppi allegorici. Il 6 marzo il ballo in mascherae le elezioni di miss e mister maschere atellane. E in conclusione, l'8 marzo, la seconda sfilata, lepremiazioni e lo spettacolo dei fuochi pirotecnici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento