menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101019062500_santificato

20101019062500_santificato

Tutto esaurito per Sia Santificato il Mio Nome, ancora repliche il 23 e 24

Caserta - Cinque date, cinque volte tutto esaurito. OfficinaTeatro ha perciò deciso di offrire ancora due repliche straordinarie di "Sia Santificato il mio nome, primo mistero doloroso: la vendetta", già andato in scena il week end appena...

Cinque date, cinque volte tutto esaurito. OfficinaTeatro ha perciò deciso di offrire ancora due repliche straordinarie di "Sia Santificato il mio nome, primo mistero doloroso: la vendetta", già andato in scena il week end appena trascorso ed il precedente. Il lavoro scritto e diretto dal direttore artistico Michele Pagano, interpretato da un ottima Caterina Scalaprice e da un promettente Francesco Cavallo, torna dunque ancora una volta in scena, per un fuori programma, sabato 23 ottobre (ore 21) e domenica 24 ottobre (ore 19).
I segreti di Rosanera Santamaria, donna volutamente sguaiata e intimamente ferita, tornano dunque sul palco di via degli Antichi Platani in una performance in cui Caterina Scalaprice dà libero sfogo a tutta la sua vasta gamma di capacità interpretative: Rosanera Santamaria si raccolta attraverso la voce ed il corpo flessuoso della Scalaprice che canta, balla, piange, torna bambina, e rivive processo, condanna ed esecuzione di una ferita che sanguina ancora. Il piccolo Giuseppe (Francesco Cavallo) prima spaventato, poi incuriosito, in fondo intenerito, è il pretesto e l'occasione per rivivere tutto e lasciarsi andare in questa catarsi narrativa.
Michele Pagano conferma ancora una volta di saper lavorare con maestria su testo e regia: Rosanera non "dice" mai, ma tutto è tragicamente intuitivo nei simbolismi che tornano, nei deliri e nei canti, nel rosso del sangue e delle carte delle caramelle, nelle dita dei piedi della donna che "ha fatto il peccato" ma che sarà "amica intima di Padre Pio".
"Siederò alla destra del padre"? "sarò la confidente spirituale di Madre Teresa di Calcutta"? "amica intima di Padre Pio"?

Una «canzone appassiunata», un solitario blasfemo, una donna sguaiata. E una missione, un impegno che è mistero doloroso: "L'ho promesso e lo farò". Si presenta così Rosanera Santamaria?
Un'anticipazione? Assolutamente da vedere il trailer (bravissimo anche qui Michele Pagano), che è sulla pagina Facebook di OfficinaTeatro e su https://www.youtube.com/watch?v=vVjdOLLKexQ e che già conta centinaia di visualizzazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento