menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Olga Campofreda alla Libreria Spartaco Interno4

Santa Maria Capua Vetere - La storia di Olga Campofreda è ambientata in una fredda ma vivace Glasgow e vede come protagonisti due studenti italiani e un'affascinante ragazza piena di vita (nonché batterista). Essendo, i due, musicisti a loro volta...

La storia di Olga Campofreda è ambientata in una fredda ma vivace Glasgow e vede come protagonisti due studenti italiani e un'affascinante ragazza piena di vita (nonché batterista). Essendo, i due, musicisti a loro volta, perché non fondare un gruppo? E perché non presentare al pubblico scozzese il fantastico repertorio del Re del Rock, Elvis Presley? Per chi ha voglia di sapere come va a finire, l'appuntamento è per venerdì 8 ottobre (ore 19.00) nella Libreria Spartaco-Interno4 in via Martucci a Santa Maria Capua Vetere. Assieme alla giovane scrittrice casertana, autrice di "La confraternita di Elvis" (Arpanet edizioni), gli attori Roberto Solofria e Ilaria Delli Paoli della compagnia "Mutamenti" che leggeranno brani del libro accompagnati dalla musica degli Hootenannies. Introduce Daniela Borrelli, docente della Seconda Università degli Studi di Napoli.

Il libro
Un'amicizia resa sacra nel nome di Elvis, che nasce e si fortifica in una terra lontana da casa: Marco, Paolo e Nicolle tessono i loro rapporti in un equilibrio precario sostenuto dal sogno di fare musica. È un racconto che chiama in causa la passione prima di tutto e poi l'amore, mai scontato, mai definitivo, ma sempre segretamente cercato, nell'attesa di un "satori" improvviso, la rivelazione di un senso che dia significato alle cose.

L'autrice
Olga Campofreda è nata a Caserta nel 1987. E crede fermamente che il rock and roll salverà il mondo. Ha già pubblicato per Arpanet "Dove sei, Charlie?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento