menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100916071607_salvi

20100916071607_salvi

Il set del film Una cella in due si sposta al mulino Rosso di Triflisco

Bellona - Un trio inedito, esplosivo, tutto da ridere. Enzo Salvi, Maurizio Battista e Massimo Ceccherini per la prima volta insieme sul set protagonisti di "UNA CELLA IN DUE" commedia esilarante scritta da Enzo Salvi con Luca Biglione. Prodotto...

Un trio inedito, esplosivo, tutto da ridere. Enzo Salvi, Maurizio Battista e Massimo Ceccherini per la prima volta insieme sul set protagonisti di "UNA CELLA IN DUE" commedia esilarante scritta da Enzo Salvi con Luca Biglione. Prodotto da A&B Production e GM Production il film è diretto da Nicola Barnaba che ha battuto il ciak di inizio riprese il 6 settembre a Roma. Venerdì 17 settembre la troupe si sposta al Mulino Rosso di Triflisco di Bellona per girare alcune delle scene e delle gag più divertenti del film.
Una cella in due ( Un film d'evasione) è una commedia ispirata da una parte alla tipica commedia all'italiana, quella che affrontava temi e personaggi reali, e dall'altra ai Buddy Movies statunitensi, con le loro "strane coppie". Qui la "strana coppia" è formata da Romolo (Enzo Salvi), un avvocato d'affari carente in deontologia professionale e Angelo (Maurizio Battista), un giovane disoccupato, approdato al crimine per disperazione. Il destino non solo li rinchiuderà nella stessa cella, ma li costringerà a compiere, tra gag, battute ed equivoci, un'evasione ricca di colpi di scena con un finale divertente ed inaspettato.A completare il cast,SIMONA BORIONI, MELITA TONIOLO, JANE ALEXANDER ,SERENA BONANNO, NICOLE MURGIA, SARA TOMMASI,MARIO CORSI, MARIANO D'ANGELO, NICOLA DI GIOIA, GALOPEIRA(Riccardo Angelini),MASSIMO MARINO,SIMONE SABANI, PASQUALINE e LUDOVICA direttamente dalla Pupa e il Secchione e dal Grande Fratello VERONICA.

Il film è ambientato in parte in un carcere, ma lo "spaccato" sociale che racconta, più che quello carcerario è il sottobosco di piccoli faccendieri e colletti bianchi da cui proviene uno dei due protagonisti, Romolo. La loro particolarità, rispetto ad altri tipi di detenuti, è che si sentono innocenti, nel senso che le loro attività illegali sono talmente diffuse da non farli sentire colpevoli. Ma questo film più che al sociale è indirizzato al privato, nel senso che è attraverso le vicende private e le emozioni dei due protagonisti che si delineano le problematiche sociali, e non il contrario.
Il nodo fondamentale della storia è il rapporto tra un " ricco" e un " povero" che si ritrovano costretti nella stessa cella senza, oltre a tutto, sapere di avere qualcosa che li accomuna nel passato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

Insegnante della scuola media positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento