menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100909141238_zonafranca1

20100909141238_zonafranca1

Presentata Notti e sogni di mezza estate - Zona franca in South Italy

Benevento - Presentata stamani, presso il foyer del Teatro De Simone, la rassegna "Notti e sogni di mezza estate - Zona franca in South Italy", in programma a Benevento dal 17 al 26 settembre. "Con questa nuova rassegna la programmazione culturale...

Presentata stamani, presso il foyer del Teatro De Simone, la rassegna "Notti e sogni di mezza estate - Zona franca in South Italy", in programma a Benevento dal 17 al 26 settembre.
"Con questa nuova rassegna la programmazione culturale del Comune di Benevento si arricchisce ed acquista maggiore completezza e varietà - ha spiegato nel corso del suo intervento l'assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio -. "Notti e sogni di mezza estate - Zona franca in South Italy" rappresenta, infatti, una proposta culturale di nicchia, che non segue i soliti ed abusati canali commerciali ma privilegia gli appassionati di musica indipendente, poesia e satira. Insomma, abbiamo puntato sulla settorializzazione delle nostre proposte culturali, anche in un'ottica di promozione turistica della città". "Benevento, attraverso quest'iniziativa, punta tra l'altro a diventare un punto di riferimento per gli appassionati meridionali di musica indipendente - ha spiegato, a sua volta, il direttore artistico della rassegna, Ernesto Razzano -. I concerti saranno gratuiti ed il programma proporrà giovani emergenti ed artisti già ampiamente conosciuti nel panorama nazionale della musica indipendente".
"Il programma della sezione dedicata alla poesia - ha spiegato il suo curatore, Nicola Sguera -testimonia che quest'ultima può essere declinata in svariati modi. Inoltre, l'iniziativa colma un vuoto: da circa quindici anni a Benevento mancava, infatti, un vero e proprio festival della poesia o, quanto meno, un contenitore di questo genere letterario strutturato con continuità".

"La mostra di satira che verrà allestita a Palazzo Paolo V sarà uno spazio libero in cui si discuterà di politica attraverso l'irriverenza delle vignette - ha spiegato, a sua volta, Emilio Fabozzi, curatore dell'apposita sezione assieme a Mario Perrotta -. Anche in questo caso speriamo di diventare un punto di riferimento del settore, anche perché al momento in Italia vi è un unico festival dedicato alla satira, quello di Cecina".
"Costruire un festival di nicchia rappresenta indubbiamente una scelta coraggiosa, una sfida affascinante - ha spiegato, infine, il direttore artistico di "Benevento Città Spettacolo", Giulio Baffi -. Nello stesso tempo, però, è anche la testimonianza della volontà della città di Benevento di diventare un punto di riferimento culturale a livello nazionale, variegando ed arricchendo sempre più il proprio cartellone annuale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento