menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piante, Tavole e Storie al Festival Benevento Citt Spettacolo

Benevento - Sabato 4 e domenica 5 settembre 2010 presso la sede del Centro d'Arte e Cultura di Benevento, a pochi passi dalla centralissima piazza Roma, l'Associazione Culturale LOA - Laboratorio d'Osservazione Antro-artistica e letteraria...

Sabato 4 e domenica 5 settembre 2010 presso la sede del Centro d'Arte e Cultura di Benevento, a pochi passi dalla centralissima piazza Roma, l'Associazione Culturale LOA - Laboratorio d'Osservazione Antro-artistica e letteraria proporrà Piante, Tavole e Storie - Mappe del Gusto nel Sannio Beneventano.
L'evento, voluto dal direttore artistico Giulio Baffi nella XXXI edizione del Festival Benevento Città Spettacolo, in appendice alla pièce Tagli (di e con Marco Mario de Notaris), propone un percorso di degustazione tra le storie e le culture del Sannio, a partire dalla terra e dai suoi tagli, ovvero dalle decisioni e dalle recisioni operate da uomini e donne custodi dei segreti dell'agricoltura. I due incontri, articolati su tematiche diverse e complementari, intendono raccontare un viaggio nel tempo e nello spazio della provincia beneventana, tentando di costruire mappe del gusto reali e virtuali. «Se consideriamo la storia come un percorso on-the-road, Piante, Tavole e Storie proverà a rappresentarne gli incroci, ovvero i momenti nei quali il nostro rapporto col cibo si è modificato - dichiara il Presidente di LOA, Antonio Puzzi -. Il risultato sarà la costituzione di una ragionata cartografia dell'anima in grado di definire, attraverso l'innegabile soggettività, i saperi enogastronomici».

Il Taburno e la Valle Telesina saranno i luoghi dai quali proverranno vini e birre. Birre artigianali, come quelle prodotte da Saint John's Bier, lavorate secondo antiche tradizioni ormai affermate nella fertile terra tra Caserta e Benevento e vini ormai arcinoti, quali sono quelli dell'azienda Caputalbus. Con loro, protagonisti saranno conserve di prodotti tipici e tradizionali ed eccellenti novità gastronomiche che veicolano nel tempo il gusto del Sannio, quali i tarallini al luppolo di Saint John's. Brevi esempi dell'evoluzione della tavola ci racconteranno - o ricorderanno - i nostri atteggiamenti passati, presenti e di probabili futuri nei confronti del cibo.
L'ingresso è riservato agli spettatori dello spettacolo. L'organizzazione è curata dalla sommelier Sonia D'Urso e da Maria Scarinzi. Per informazioni: www.associazioneloa.webnode.com e www.cittaspettacolo.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento