menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100829064018_Maria_Domenica_Cafaro

20100829064018_Maria_Domenica_Cafaro

Oltre 4mila i fiocchi gialli distribuiti per la XIII edizione di Giffoni Teatro

Giffoni Valle Piana - Archiviata un'edizione amara, messa a punto senza fondi,con sforzi e sacrifici, ostacolata da problematiche scoraggianti e che invece ha accompagnato tuttoil mese di agosto con spettacoli speziati tra prosa, comicità, lirica...

Archiviata un'edizione amara, messa a punto senza fondi,con sforzi e sacrifici, ostacolata da problematiche scoraggianti e che invece ha accompagnato tuttoil mese di agosto con spettacoli speziati tra prosa, comicità, lirica, danza e musica. Giffoni Teatro,evento promosso dall'Associazione omonima, presieduta da Mimma Cafaro, si conferma una dellemassime espressioni della vivacità culturale del territorio, imponendo, nonostante le tante difficoltà, ilsuo elevato standard qualitativo e guadagnandosi una posizione di assoluto rilievo tra le manifestazioniestive teatrali in Campania. 19 gli appuntamenti al Giardino degli Aranci, ma anche all'Arena AlbertoSordi della Cittadella del Cinema e al Chiostro del Convento di San Francesco: un programma fitto earticolato che ha alternato sapientemente la comicità con il teatro classico, la musica con l'opera liricae la danza, completandosi con il TeatroRagazzi, le date affidate alle compagnie stabili della provinciae i momenti musicali. A testimoniare il successo, gli ospiti che hanno preso parte con vivo entusiasmoalla kermesse, gli oltre 200 abbonamenti sottoscritti, e il sostegno apportato da protagonisti e spettatorialla protesta civile ideata e attivata dal Presidente dell'Associazione Giffoni Teatro, Mimma Cafaro.
Oltre 4mila sono stati infatti i fiocchi gialli distribuiti nel corso dell'edizione (dal 5 al 28 agosto),un gesto simbolico "che ha voluto porre in evidenza i diritti dei lavoratori dello spettacolo, la necessità difinanziamenti pubblici con maggiori investimenti per la cultura e lo spettacolo - ha spiegato la Cafaro- con il ripristino delle risorse, ma soprattutto una profonda riforma del sistema e delle regole che logovernano per una distribuzione più equa e trasparente sia a livello centrale che periferico. Un paeseche si rifiuta di investire nella cultura e nell'arte non risparmia ma diventa inevitabilmente più povero".

Un messaggio forte e sentito, concretizzato anche da un video (https://www.youtube.com/watch?v=SQF94CZrsbY) che ha preceduto tutti gli spettacoli in scena al Giardino degli Aranci: sei minutidi dati sconfortanti in un susseguirsi di informazioni con lo slogan finale "Io vado a teatro nonostantetutto" che ha colpito prima il pubblico, che si è ripetutamente lasciato andare ai lunghi applausi, e tuttii protagonisti della kermesse che non hanno esitato ad aderire e appoggiare la protesta indossandoil fiocco. È accaduto con "gli amici" di Giffoni Teatro Luigi De Filippo, Simone Schettino, Biagio Izzo,Carlo Croccolo, Antonella Elia, e Gigi & Ross, già ospiti nelle edizioni precedenti, ma anche coni "nuovi" Alessandro Nisivoccia, Enzo Garinei, Barbara Bovoli e Denny Mendez e tutti gli altri artisti difama inseriti in cartellone.
Nonostante le difficoltà incontrate "siamo pronti per ritornare quest'inverno" - aggiunge la Cafaro.L'Associazione Giffoni Teatro è infatti già al lavoro per la prossima stagione che tornerà dopo unanno di silenzio legato all'assenza di una struttura idonea che potesse ospitare l'evento. "Comepromesso - ha affermato il Sindaco di Giffoni Valle Piana Paolo Russomando - Giffoni Teatro avràa disposizione il rinnovato palcoscenico della Sala Truffaut della Cittadella. I lavori di adeguamentohanno già preso il via".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento