menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Franco Battiato presenter in anteprima campana il docufilm Auguri don Gesualdo

Pomigliano d'Arco - «Vorrei riuscire a far vedere la sua grazia. Riuscire a raccontare l'uomo, più che lo scrittore, grandissimo, che tutti già conoscono. Ho realizzato questo docufilm con affetto». Così, Franco Battiato, cantautore, regista e...

«Vorrei riuscire a far vedere la sua grazia. Riuscire a raccontare l'uomo, più che lo scrittore, grandissimo, che tutti già conoscono. Ho realizzato questo docufilm con affetto». Così, Franco Battiato, cantautore, regista e pittore, tra le personalità più eclettiche del panorama culturale italiano, commenta il suo documentario/film «Auguri, don Gesualdo», dedicato allo scrittore Gesualdo Bufalino, che presenterà alle 21 giovedì 2 settembre, per la prima volta in Campania, nello scenario dell'ex Fabbrica dello Spirito di Pomigliano d'Arco. Un appuntamento inserito nella rassegna estiva di eventi promossa dall'assessore Roberto Iossa, delegato alla Cultura nella giunta del sindaco Lello Russo. Non è la prima volta che Battiato si cimenta nella regia: l'esordio nel 2003 con il lungometraggio «Perduto Amor», con il quale si aggiudica il Nastro d'Argento come miglior regista esordiente. Nel 2005 presenta il suo secondo film «Musikanten», imperniato sugli ultimi quattro anni di vita di Ludwig van Beethoven. Nel 2007 il terzo film «Niente è come sembra», nello stesso anno realizza il docufilm «La sua figura», un inedito ritratto artistico e umano della cantante Giuni Russo. Il docufilm dedicato a Bufalino, autore dallo stile ricercato che raggiunge l'apice nel romanzo «Diceria dell'untore», contemporaneo ed amico di Leonardo Sciascia, si avvale del sostegno dell'APQ «Sensi Contemporanei», l'Accordo di Programma Quadro stipulato dalla Regione Siciliana, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero delle Attività culturali-DG Cinema la cui gestione operativa è affidata al Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana, alla Sicilia Film Commission e a Cinesicilia s.r.l., intende unire qualità ed innovazione, ponendosi l'obiettivo di ricordare la figura e l'opera di Gesualdo Bufalino attraverso un mix di immagini di repertorio, testimonianze, interviste e riprese inedite nei luoghi d'elezione dello scrittore comisano. Il documentario è prodotto da Fabio Bagnasco e Massimiliano Pollina per Kasba Comunicazioni s.r.l. La sera del 2 settembre sarà proiettato a Pomigliano d'Arco e Battiato, nella presentazione affidata all'assessore Roberto Iossa, si concederà alle domande del pubblico. Il fiore all'occhiello della rassegna «SeRestate a Pomigliano» che si concluderà sabato 4 settembre, nel parco pubblico cittadino con un concerto del cantautore Max Gazzè.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento