menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100824085115_Gigi

20100824085115_Gigi

Tutto esaurito per Made in Sud con Gigi e Ross

Giffoni Valle Piana - "Un paese che si rifiuta di investire nella cultura e nell'arte non risparmia ma diventa inevitabilmente più povero": è un estratto del testo che una voce fuori campo recita prima di ogni spettacolo in scena al Giardino degli...

"Un paese che si rifiuta di investire nella cultura e nell'arte non risparmia ma diventa inevitabilmente più povero": è un estratto del testo che una voce fuori campo recita prima di ogni spettacolo in scena al Giardino degli Aranci per spiegare e rimarcare la protesta civile attivata dall'Associazione Giffoni Teatro, ideatrice di una XIII edizione dell'evento messa in piedi senza fondi pubblici. Sei minuti di immagini e dati sconfortanti che invocano ad una profonda riforma del sistema e delle regole di governo; un susseguirsi di informazioni che si concludono con lo slogan: "Io vado a teatro nonostante tutto". Un messaggio che ha colpito prima il pubblico, che si è lasciato andare ad un applauso lungo e spontaneo, e successivamente i protagonisti di ieri sera, la carovana di Made in Sud capitanata da Gigi & Ross. "Anche noi sosteniamo quest'iniziativa - hanno detto e ripetuto più volte i due conduttori durante lo show - il teatro non si tocca. Questa è una situazione vergognosa, e pensare che anche Giffoni, un territorio così fertile in termini di cultura, venga privato di un sostegno economico doveroso è un campanello d'allarme gravissimo. Questo è un governo barbiere, che preferisce tagliare fondi alla cultura piuttosto che rivedere gli stipendi dei politici. Così come voi stasera avete pagato il biglietto, lo Stato si deve impegnare a pagare chi lavora in favore del teatro. Non hanno capito che così ci impoveriamo tutti".
E dopo aver archiviato l'ennesimo tutto esaurito di ieri, spettacolo che ha visto in prima fila anche il Prefetto di Salerno Sabatino Marchione, la XIII edizione di Giffoni Teatro prosegue questa sera con la Compagnia del Gatto Nero che si cimenterà nella non facile rilettura della tragedia "Yerma", la seconda delle tre grandi tragedie di Garcìa Lorca. In scena la storia di una contadina, Yerma appunto, oppressa e frustrata per il fatto di non poter dare alla luce dei figli con suo marito. La regia è di Claudia Balsamo protagonista sulla scena con Chiara Cassinese, Manuel Costanzo, Giuseppina Luciano, Federica Palo, Alessandro Tedesco, Michela Ventre e Luigi Vernieri.
MUSICA AL GIARDINO Domani sera, martedì 24 agosto, sarà la volta del concerto della Sonora Sax Ensamble "Sax No End". Un'orchestra di giovani sassofonisti campani, con alle spalle già numerose esperienze internazionali in diverse formazioni cameristiche, si esibiscono dal vivo utilizzando tutti i tipi di sassofono. Vantando un sound molto particolare, riusciranno a spaziare dal repertorio puramente classico al jazz, dalla musica contemporanea al rock, inserendo anche numerosi brani scritti espressamente per il gruppo. La band: Sax Soprano: Silvio Rossomando, Pasquale Massanova; Sax Contralto: Domenico Luciano, Raffaele Montuori, Carlo Smilovich; Sax Tenore: Attilio Foglia, Luigi Giardino; Sax Baritono Luigi Migliorino, Carmine Marra.


INFO UTILI Gli spettacoli, ad ingresso gratuito con prenotazione, andranno in scena alle ore 21.30. Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro - tel. 339 4611502 - www.giffoniteatro.it - e-mail: info@giffoniteatro.it; Informagiovani via P. Scarpone Giffoni Valle Piana - tel.089 866 760, biglietteria www. go2.it, Botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo ore 19.00 - 21.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento