menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100819072854_tonyallen

20100819072854_tonyallen

Tony Allen, uno dei migliori batteristi al mondo, all'Ariano Folkfestival

Ariano Irpino - Tony Allen, nigeriano è uno dei migliori batteristi contemporanei: inventore (insieme a Fela Kuti) dell'Afrobeat (miscela esplosiva di jazz, ritmi africani, funky e soul occidentali) e apripista fondamentale per tutta la musica...

Tony Allen, nigeriano è uno dei migliori batteristi contemporanei: inventore (insieme a Fela Kuti) dell'Afrobeat (miscela esplosiva di jazz, ritmi africani, funky e soul occidentali) e apripista fondamentale per tutta la musica africana di nuova generazione. Si esibisce alla 15esima edizione dell'Ariano Folkfestival, il 19 agosto, 1 settimana dopo aver compiuto 70 anni. Quello che una volta venne definito da Brian Eno come "Perhaps the greatest drummer who has ever lived", ha collaborato, tra i tanti nomi illustri, con Blur, Charlotte Gainsbourg, Jimi Tenor e recentemente visto come batterista del megaprogetto The Bad The Good and The Queen: gruppo fondato da Demon Albarn dei Blur/Gorillaz insieme a Paul Simonon (ex bassista dei Clash), Simon Tong (ex chitarrista dei Verve). Insieme a Fela Kuti ha dato vita al fenomeno che ha influenzato generazioni di musicisti in tutto il mondo. Lo stesso Fela una volta ha dichiarato che "Senza Tony Allen, non ci sarebbe Afrobeat". Il suo stile ha lasciato il segno non solo nella musica africana ma anche nel funk, nel jazz e nell' hip-hop. L'album 'Secret Agent' è la sua ultima produzione da solista.

Prima del concerto di Allen, ovvero alle 19, e in un'altra sede, L'Auditorium comunale di Ariano, è atteso lo show di uno dei massimi virtuosi della chitarra sulla scena internazionale, molisano di nascita e londinese di adozione: stiamo parlando di Antonio Forcione, la cui esibizione precede quella dell'icona francese dell'elettronica unita a ritmi africani, Frederic Galliano e Kuduro Sound System.
Tra gli eventi a corollario delle esibizioni live, il 19 agosto, il FolkArt - la sezione dedicata all'arte - che vede come ospite un giovane artista marchigiano, Nicola Alessandrini, esponente tra i più interessanti della scena pop-surrealism italianalo; lo Spazio Yoga, nel pomeriggio, e tante altre iniziative elencate nei dettagli sul sito del festival: www.arianofolkfestival.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento