menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100711062727_lucio

20100711062727_lucio

Ieri i funerali di padre Lucio Danzega, noto esorcista campano

Nola - Si sono svolti ieri mattina, alle ore 10.00 nella Chiesa parrocchiale Santa Maria della Stella di padre Lucio Danzega, cappuccino, alla presenza di molti sacerdoti, fedeli e amici dello stimato sacerdote e notissimo esorcista campano. Padre...

Si sono svolti ieri mattina, alle ore 10.00 nella Chiesa parrocchiale Santa Maria della Stella di padre Lucio Danzega, cappuccino, alla presenza di molti sacerdoti, fedeli e amici dello stimato sacerdote e notissimo esorcista campano. Padre Lucio, morto il giorno 9 luglio nella comunità cappuccina di Nola (Na), ove si era ritirato per evidenti motivi di salute precaria, aveva 90 anni. Negli ultimi anni ha sofferto molto per l'amputazione del piede inizialmente e poi di tutta la gamba per il diabete. Ma nonostante tutto andava a Lourdes ogni anno. "Nella città di Benevento -scrive padre Antonio Rungi, sul suo profilo di Facebook dove ha anninciato la morte del frate- ha operato molto bene anche con l'Unitalsi. Un grande sacerdote e religioso che ovunque è stato ha svolto il suo ministero sacerdotale con grande senso di responsabilità, stando sempre dalla parte dei sofferenti ed ammalati nel corpo e nello spirito. Degno discepolo di San Francesco, particolare devoto di San Pio da Pietrelicina si è dedicato molto al ministero dell'esorcista, riconosciuto ufficialmente dai vari vescovi o dai legittimi superiori maggiori dell'Ordine dei Cappuccini. Praticamente in circa 70 anni di vita sacerdotale ha svolto soprattutto questo ministero, ma ma anche quello di parroco e si responsabile delle fraternità cappuccine alla cui guida i superiori maggiori lo chiamavano di volta in volta". Il massimo impegno nel campo del servizio alla sofferenza umana lo ha pofuso nel suo lungo ministero svolto nella Diocesi di Sessa Aurunca e soprattutto nella Chiesa di San Michele Arcangelo dove era parroco. Qui arrivavano da ogni parte della Regione e d'Italia le persone in cerca di conforto spirituale e di aiuto per risolvere i loro problemi dell'anima e del corpo. Ma in precedenza aveva svolto questo ministero nelle varie comunità religiose ove era di residenza. Stesso impegno a Napoli e a Nola, dove il Signore lo ha chiamato alla gloria del cielo. Toccanti le testimonianze che di lui hanno lasciato i fedeli che lo hanno conosciuto ed apprezzato per la sua opera e la sua attivià apostolica e sacerdotale."E' una notizia tristissima per tutti coloro che come me lo hanno conosciuto. E' ritornato alla casa del Padre dopo aver compiuto tanto bene nonostante la sua infermità. Padre Lucio, sarai sempre nel mio cuore. Grazie!!! ... Ne sono certa il Signore ti ha accolto tra le sue braccia!...Affidiamo la sua anima alla misericordia di Dio e ringraziamo il Signore per averci donato padre Lucio.L'eterno riposo, donagli o Signore,risplenda a lui la luce perpetua, riposi in pace. Amen...Un bel ricordo di padre Lucio che incontravo ogni 22 del mese a Centurano nel santuario di Santa Lucia e della Divina Misericordia. Che il Signore lo accolga nel suo Regno. L'Eterno Riposo dona a lui, o Signore, risplendi a lui la luce del cielo.... Uomo di grande umanità e umiltà che svolgeva il suo ministero a Mondragone. Amato e stimato da tutti. Che Cristo lo accolga tra la sua luce.Che riposi infine fra le braccia del Signore! E chieda di inviare altri esorcisti!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento