menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentazione del libro di Filippo Ceccarelli alla Libreria Guida

Capua - Venerdì 25 giugno ore 19.00, presso la Libreria Guida al Palazzo Lanza, si terrà la presentazione del librodi Filippo Ceccarelli (La Repubblica) "La SuburraSesso e potere: storia breve di due anni indecenti " (Feltrinelli). Interviene...

Venerdì 25 giugno ore 19.00, presso la Libreria Guida al Palazzo Lanza, si terrà la presentazione del librodi Filippo Ceccarelli (La Repubblica) "La SuburraSesso e potere: storia breve di due anni indecenti " (Feltrinelli). Interviene Andrea Rustichelli. Letture di Margherita Di Rauso.
L'esaurirsi delle ideologie e lo smottamento dei partiti hanno fatto piombare la vita pubblica in una dimensione aspra e selvaggia. I comportamenti e gli stili di vita hanno preso il posto delle culture politiche e negli ultimi tempi tutto questo ha assunto una valenza e una corporeità ben visibili. Letizia, Veronica, Marrazzo, Bertolaso, Boffo e Delbono e poi trans, escort e segretarie, abitini neri e farfalline: negli ultimi due anni come un fiume in piena non è passato giorno senza rivelazioni clamorose sui vizi privati e i costumi intimi di un'intera classe politica. La prevalenza del corpo, a cominciare da quello del primo ministro, ha fatto premio su qualsiasi complessità, facendo svanire in un certo senso anche il necessario mistero di cui il potere si è sempre ammantato. Non solo, il gioco è apparso doppiamente pericoloso perché sul piano dell'immaginario tutto appare vergato da un'atmosfera che, nell'universo simbolico e televisivo berlusconiano, si nutre di euforie, eccitazioni, effervescenze, vibrazioni; e poi anche di sogni, contagi, piaceri, incantesimi e zampillanti mitologie. Senza alcun pudore e vergogna, il potere si è esposto allo sguardo morboso della società, rivendicando nei fatti i propri comportamenti, perché alla fine il vero aspetto accessorio del potere stesso sta nella licenza morale. Ceccarelli mette alla berlina un'epoca e una classe politica ormai discese nei gironi infernali dell'autoreferenzialità, in un caleidoscopico valzer di spalline abbassate e rossori post adolescenziali coperti di fard.

Filippo Ceccarelli è nato a Roma nel 1955. Giornalista politico, ha lavorato a lungo a Panorama e alla Stampa. Dal 2005 è editorialista di Repubblica. Da più di trent'anni continua ad alimentare il suo considerevole archivio di documentazione.
Ha scritto Apotesi dei corrotti. Disegni preparatori per un fregio celebrativo 2009, Coniglio Editore, Il letto e il potere. Storia sessuale d'Italia da Mussolini a Vallettopoli bis, 2007, Longanesi, Il teatrone della politica. Come lo spettacolo ha preso il potere 2005, TEA, Il teatrone della politica 2003, Longanesi, Lo stomaco della Repubblica, 2000, Longanesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento