menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100527072611_maddalena

20100527072611_maddalena

88esima edizione Fiera della Maddalena, iniziano i preparativi

Caiazzo - Fervono i preparativi a Caiazzo per l'88esima edizione della Fiera della Maddalena che aprirà ufficialmente i battenti giovedì 22 luglio 2010 per proseguire fino a domenica 25. Il tradizione appuntamento, promosso dall'Amministrazione...

Fervono i preparativi a Caiazzo per l'88esima edizione della Fiera della Maddalena che aprirà ufficialmente i battenti giovedì 22 luglio 2010 per proseguire fino a domenica 25. Il tradizione appuntamento, promosso dall'Amministrazione comunale in collaborazione con numerose associazioni locali, sarà ancora una volta per tante aziende e ditte artigiane una vetrina per esporre le loro attività e i propri prodotti. Ampi spazi saranno riservati per esempio alle macchine e attrezzature agricole, elemento di punta dell'agricoltura della Media Valle del Volturno e punto di contatto con il settore industriale, segmento particolarmente desideroso di emergere e che trova nella fiera di Caiazzo il loro punto di riferimento espositivo. Ma non mancheranno stand con prodotti enogastronomici, convegni, raduni e tanto altro ancora. Pochi giorni e sarà nominato ufficialmente dal primo cittadino Stefano Giaquinto il comitato, che anche quest'anno sarà coordinato dall'attivissimo Renzo Mastroianni. Il sindaco si è detto anche disponibile ad accogliere segnalazioni della minoranza alla quale ha chiesto di "fare i nomi" di persone che desiderano entrare a far parte della macchina organizzativa di un evento che ogni anno raccoglie nel piccolo centro della provincia di Caserta migliaia di visitatori. "Sarà data la possibilità a operatori e titolari di aziende - afferma la fascia tricolore - di presentare, valorizzare e pubblicizzare i loro prodotti in uno scenario suggestivo quale il centro storico di Caiazzo, unitamente ad esposizioni di carattere popolari per mantenere inalterato quanto più possibile lo spirito e la tradizione della manifestazione".
Un'occasione non solo volta allo sviluppo di un turismo enogastronomico locale ma anche al potenziamento di un turismo culturale, ecco perché l'amministrazione farà coincidere la storica manifestazione con l'apertura della Chiesa dell'Annunziata e annesso giardino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento