menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

IV week end Maggio Monumenti

Napoli - I Tesori dell'Annunziata, il Cimitero delle Fontanelle e il cuore antico della città protagonisti del IV week-end del Maggio dei Monumenti sabato 22 e domenica 23 maggioLa visita alla Mostra "Gli ori e degli argenti dell'Annunziata" e...

I Tesori dell'Annunziata, il Cimitero delle Fontanelle e il cuore antico della città protagonisti del IV week-end del Maggio dei Monumenti sabato 22 e domenica 23 maggio
La visita alla Mostra "Gli ori e degli argenti dell'Annunziata" e l'apertura del Cimitero delle Fontanelle sono gli eventi clou di questo quarto fine settimana, penultimo del Maggio dei Monumenti. Nei saloni del Banco di Napoli, per la prima volta, sabato e domenica, dalle 10 alle 18, saranno esposti al pubblico i preziosi che il Comune conservava dal 1981 nel caveau del banco proventi dalla Real Casa della SS. Annnunziata mentre il Cimitero delle Fontanelle riaprirà eccezionalmente nel fine settimana (ore 9-14 e 15-18) per accogliere le numerose visite di cittadini e turisti.
Le visite guidate gratuite in questo week-end verranno effettuate essenzialmente nella parte della città più interessante dal punto di vista artistico e monumentale; una realtà difficile, ma ricchissima come poche, di arte e storia. Le visite si svolgeranno, per il primo itinerario, da Porta San Gennaro a San Gennaro dei Poveri (il percorso: Piazzetta S. Gennaro - Via Vergini - Via Arena della Sanità - Piazza della Sanità - Via della Sanità - Piazzetta S. Vincenzo - Via S. Gennaro dei Poveri).
Lungo il percorso saranno visitabili: Porta San Gennaro (affresco di Mattia Preti), Palazzo dello Spagnuolo, Chiesa della Missione ai Vergini, Chiesa di Santa Maria dei Vergini, Palazzo Sanfelice, Chiesa di Santa Maria della Sanità (detta di San Vincenzo), Chiesa dell'Immacolata e di San Vincenzo (apertura straordinaria), Ospedale San Gennaro dei Poveri e Chiesa di San Gennaro Extra Moenia.
Per il secondo itinerario (che va da Piazzetta Nilo a Via Duomo), le visite si svolgeranno lungo Piazzetta Nilo, Vico Donnaròmita, Via G. Paladino, Vico S. Marcellino, Piazza S. Marcellino, Via Bartolomeo Capasso, Piazzetta Grande Archivio, Via Lucrezia d'Alagno, Via Duomo.
Lungo l'itinerario, saranno visitabili la Chiesa Sant'Angelo a Nilo, la Chiesa di Santa Maria dei Pignatelli, la Chiesa di Donnaròmita (apertura straordinaria), la Chiesa di Monteverginella, la Chiesa del Gesù Vecchio, la Chiesa dei SS. Marcellino e Festo (apertura straordinaria), la Fontana della Sellaria, l' Archivio di Stato, la Chiesa di San Severo al Pendino (che contiene il monumento sepolcrale di Giovanni Alfonso Bisvallo).
Lungo entrambi gli itinerari, oltre agli operatori di Welcome, a disposizione dei turisti per fornire supporto e materiale informativo, ci saranno anche gli spettacoli itineranti:
domani, alle 10,30 e alle 13,30 e dalle 16,30 e dalle 19, partiranno spettacoli di strada (al mattino "Le voci del barocco", in cui personaggi in costume nei panni di Gian Lorenzo Bernini, Giovanbattista Pergolesi, Caravaggio, Giambattista Basile, Bernardina Pisa - la moglie di Masaniello - e Carlo III, racconteranno le loro vicende, e al pomeriggio lo spettacolo "Tra le Nuvole", con attori e mimi che rappresenteranno un mondo fiabesco), da Piazzetta Nilo per le vie del centro storico.
Domenica, alle 11,30 e alle 13,30, e alle 16,30 e alle 19, gli spettacoli (al mattino "Tra le nuvole" e al pomeriggio "Il treno dei sogni", parata di musica e canti brasiliani) si terranno da Porta San Gennaro e San Gennaro dei Poveri.
Gli eventi serali sono dedicati al cinema, con il confronto tra la cinematografia del napoletano Pappi Corsicato e dello spagnolo Pedro Almodovar, puntando sulle similitudini "barocche" tra i due registi mediterranei, con incontri, dibattiti e proiezioni, per esplorare il rapporto tra la nostra città e la Spagna nel cinema.
Questa sera, alle ore 19 Palazzo Spinelli di Tarsia-teatro Tin, doppia proiezione, di "Libera" di Pappi Corsicato e di "Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio" di Pedro Almodovar, e, dalle 19 alle 24, proiezione de "Il barocco del cinema", video originale in dieci diversi luoghi della città.

Domani, sabato 22, alle ore 12 presso l' Associazione Augusto Perez, al Palazzo dello Spagnuolo, la tavola rotonda "Il Cinema di Pedro Almodovar e Pappi Corsicato ". Sempre sabato, alle 19, al teatro Tin al Palazzo Spinelli di Tarsia, ancora la doppia proiezione de "Gli abbracci spezzati" di Pedro Almodovar e de"Il seme della discordia" di Pappi Cosicato.
Ancora sabato, alle ore 19 alle 24, la proiezione del video originale "Il Barocco del cinema" in dieci diversi luoghi della città. Domenica 23, alle ore 12, al teatro Tin al Palazzo Spinelli di Tarsia, la tavola rotonda "Il futuro del cinema a Napoli - l'esperienza spagnola". Per finire, dalle 19 alle 24, la proiezione del video originale "Il barocco del cinema" in dieci diversi luoghi della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento