menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100515065452_fotoLucianoRomano

20100515065452_fotoLucianoRomano

Le lingue dEuropa - Sabato 29 maggio concerto al Museo Diocesano

Napoli - Tanti linguaggi, un solo scopo. Infatti, il concerto che si terrà il 29 maggio (alle ore 21) al Museo Diocesano di Napoli, nell'ambito del progetto "Il San Carlo per il Sociale", proporrà un variegato panorama internazionale di parole e...

Tanti linguaggi, un solo scopo. Infatti, il concerto che si terrà il 29 maggio (alle ore 21) al Museo Diocesano di Napoli, nell'ambito del progetto "Il San Carlo per il Sociale", proporrà un variegato panorama internazionale di parole e musiche diverse, tutte sotto il titolo Le lingue d'Europa, e ancora una parte dell'incasso della serata sarà devoluto a favore della fondazione "In nome della vita onlus" - la famosa associazione voluta dal cardinale di Napoli Crescenzio Sepe - fondata per offrire assistenza sociale e sanitaria a bambini e madri in stato di difficoltà economica.
Una nobile causa fatta propria, con grande partecipazione, dal Teatro di San Carlo e, nel segno di un'intensa attività di relazione e scambio culturale avviato con tutti gli Atenei della regione, dall'Università L'Orientale di Napoli. Ne è nata la "prima", al Museo Diocesano, del concerto Le lingue d'Europa, uno spettacolo che vede la stretta collaborazione in scena tra il San Carlo e L'Orientale di Napoli: famosi brani corali d'opera saranno introdotti da letture (si alterneranno numerosi studenti universitari), in lingua originale per poi passare al momento cantato. Si potrà quindi assaporare prima il suono "nudo" di una lingua, la sua più intima musicalità e subito dopo la meravigliosa unione della stessa lingua con la musica di grandi autori. Un concerto allo stesso tempo didattico, anche per un pubblico giovane, e spettacolare per chi ama l'opera e la musica sinfonica. Protagonista assoluto il Coro del Teatro di San Carlo diretto dal maestro Salvatore Caputo.

Ed ecco il programma. L'italiano è affidato prima al Va' pensiero di Verdi e quindi ad una elegante e intensa pagina di Alfieri, che introduce La clemenza di Tito di Mozart. Quindi (sempre in lingua originale) il tedesco con la lettura de Wolf uf, tanzen überal che apre le porte a uno dei più famosi momenti corali del Tannhäuser; l'Alexander Nevsky di Prokofiev è presentato da un brano in russo sulla storia del principe Alessandro; dall'America arriva il suggestivo e caldo coro dal Porgy and Bess di Gershwin introdotto da un passo in inglese da Jazz di Toni Morrison; dall'est europeo ecco il coro della Rusalka di Dvorak introdotto dalla lingua ceca di un brano di Jaroslav Seifert; il grande fascino dell'originale persiano de Le sette principesse prepara all'ascolto di Gira la cote dalla Turandot di Puccini; le parole poetiche e leggere di Garcìa Lorca ci preparano all'ascolto dell'Habanera dalla Carmen di Bizet e de La taberna del puerto di Sorozàbal.
Un concerto, Le lingue d'Europa, particolarmente vario che porta lo spettatore in giro per il mondo accompagnato dal suono delle parole e dalla musica. L'incasso della serata sarà in parte devoluto alla Fondazione "In nome della vita onlus". Biglietti: posto unico 30 ? in vendita presso la biglietteria del Teatro di San Carlo (via San Carlo 98/f) aperta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 15.30 e sul sito www.vivaticket.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento