menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stefano Bollani in concerto in piano solo acustico al teatro Bellini

Napoli - Si avvia al tutto esaurito il concerto "Bollani al Bellini", che domani sera vedrà il ritorno dalle nostre parti del grande pianista toscano, atteso nel teatro napoletano ad un concerto completamente acustico.L'evento organizzato...

Si avvia al tutto esaurito il concerto "Bollani al Bellini", che domani sera vedrà il ritorno dalle nostre parti del grande pianista toscano, atteso nel teatro napoletano ad un concerto completamente acustico.L'evento organizzato dall'Associazione Culturale Jazz à Porter, dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e che gode del patrocinio morale del Comune stesso, è di quello da segnare in rosso nell'agenda degli impedibili. Sul podio il musicista a destreggiarsi sugli 88 tasti del gran coda Yamaha in sofisticate elaborazioni musicali nate dalla condivisione di concentrazione, senso di responsabilità e impegno artistico che contraddistinguono Bollani considerato, dal pubblico e dalla critica, un virtuoso fuori dal comune in cui la cosiddetta sregolatezza musicale convive con l'eleganza.
Milanese di nascita , ma toscano d'adozione, diplomatosi al Conservatorio di Firenze nel 1993, entra prepotentemente nel mondo del jazz grazie alla collaborazione con Enrico Rava che lo vuole, più volte, al suo fianco. Per le sue innate doti, per la sua cultura musicale, per la collaborazione con musicisti di grande calibro come L. Konitz, P. Fresu, M. Portal, H. Bennink, per le sue apparizioni televisive e radiofoniche, raggiunge presto una grande notorietà che gli consente, non tralasciando che il suo virtuosismo è fuori dal comune, di infarcire i brani di citazioni musicali tra le più svariate, scherzare con il pubblico e il suo pianoforte, improvvisarsi cantante con risultati eccellenti riuscendo a stupire sempre la platea con la quale entra in un grande rapporto empatico che produce l'enfasi dell'ascolto.

In un "piano solo" di Bollani tutto si fonde in un caleidoscopio sonoro ben articolato come un'ampia pittura ricca di simboli e ampie evidenze culturali. Dare una scaletta del concerto è impossibile, il "piano solo" è una totale improvvisazione musicale sia per le doti dell'artista, ma soprattutto, come dice il Maestro "...perché il jazz è l'unica musica che contempla l'idea che ogni sera che sali sul palco ti metti al pianoforte e fai una cosa diversa.." e così con Bollani vengono fuori, in una manipolazione armonica, le cose più strane nate anche dalla sua voglia di divertirsi e di far divertire. Non è proprio quindi possibile non partecipare alla performance napoletana del fantasioso Stefano capace di emozionare per la sua bravura di eclettico musicista, ma anche di divertire con la sua verve tutta toscana. I pochi biglietti rimasti costano da 18 a 33 euro. Info: 0815499688.
Alle 16,30 di domani il pianista incontrerà gli studenti e i docenti del Conservatorio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Positiva al Covid insultata e minacciata dai vicini di casa

  • Attualità

    Macrico, 3 parlamentari M5s: "Ci batteremo per l'inedificabilità"

  • Cronaca

    Svaligiata tabaccheria: rubate sigarette e gratta e vinci

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento