menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100423104841_tartaglia_mazza1

20100423104841_tartaglia_mazza1

Eduardo Tartaglia e Veronica Mazza protagonisti rassegna dei Comici al Teatro Comunale

Caserta - Dopo lo strepitoso successo al cinema arriva sabato 24 e domenica 25 aprile sul palco del Teatro Comunale di Caserta la commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia "La valigia sul letto". Ultimo Appuntamento per la rassegna dei...

Dopo lo strepitoso successo al cinema arriva sabato 24 e domenica 25 aprile sul palco del Teatro Comunale di Caserta la commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia "La valigia sul letto". Ultimo Appuntamento per la rassegna dei comici Non ci resta che ridere lo spettacolo ha come protagonisti, oltre allo stesso autore e regista, Veronica Mazza e Stefano Sarcinelli.
La valigia sul letto è (e come potrebbe non essere!) sicuramente quella di un lungo viaggio. Ed atteso che ogni viaggio contiene in sé sempre un po' il concetto di fuga, anche la valigia che Achille e Brigida si affannano a riempire può bene offrirsi ad una simile interpretazione.Ma da che cosa fuggono i protagonisti della commedia?
Sicuramente fuggono da una situazione di crisi economica e conseguentemente sentimentale che li angustia.Sicuramente fuggono da una città che propone loro molti più problemi che soluzioni.
E sicuramente fuggono, in maniera forse addirittura inconsapevole, anche un po' da se stessi, dalle proprie responsabilità, dalle proprie coscienze.
Nella speranza, neppure dichiarata, che l' "altrove" possa rivelarsi non solo un luogo dove "vivere meglio", ma anche, perché no, un luogo dove "essere migliori".
Ma a volerla dire tutta, bisogna allora uscire dalle metafore e onestamente confessare che se Achille e Brigida si apprestano a fuggire è soprattutto perché sottoposti al "programma di protezione" istituito per i familiari dei pentiti!
Che prevede dunque per loro un trasferimento in un'altra realtà geografica; dove li attendono: una nuova identità; una nuova casa; un nuovo lavoro? Insomma un nuovo decoro per una rinnovata armonia.
In sintesi: una magica e casuale soluzione a tutti i problemi! Talmente magica che viene quasi quasi il sospetto che tanto casuale neanche sia?
Dopo la felice parentesi teatral-musicale di "Divieto di svolta" - lo spettacolo scritto per Peppino di Capri e Veronica Mazza che così tanti consensi ha riscosso sin dal suo debutto al Teatro Diana - Eduardo Tartaglia ritorna dunque alle forme e ai contenuti a lui così congeniali della commedia classica. E sulla scia dei successi di "Ci sta un Francese, un Inglese e un Napoletano" (sia in teatro che al Cinema), de "I fiori del latte", l'Autore ritorna ad affrontare temi di grande e grave attualità; re-interpretandoli con la cifra della sua drammaturgia che sempre più si conferma in linea con la nostra più nobile Tradizione.

Quella di un Teatro, cioè, capace di far ridere (e tanto!) il pubblico, senza
tralasciare il compito di farlo riflettere e anche, perché no, di farlo emozionare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento