menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100404072542_Boreale

20100404072542_Boreale

E uscito il libro di Tonino Carino: LAngelo Boreale

Andretta - "L'angelo Boreale ", è il primo libro scritto da Tonino Carino carismatico di Andretta in collaborazione con Francesca Porrai, Assistente Sociale di Bisaccia residente a Salerno. Il testo è stato pubblicato dal "Gruppo Albatros Il Filo"...

"L'angelo Boreale ", è il primo libro scritto da Tonino Carino carismatico di Andretta in collaborazione con Francesca Porrai, Assistente Sociale di Bisaccia residente a Salerno. Il testo è stato pubblicato dal "Gruppo Albatros Il Filo" ed è acquistabile in offerta speciale su internet ai seguenti indirizzi: www.ilfiloonline.it , www.ibs.it. La trama parla di Antonio meglio conosciuto come Tonino. Un giovane di Andretta che non è cieco dalla nascita, ma ha perso la vista sulla soglia dell'adolescenza. Irpinia d'Oriente, figlio di una famiglia contadina, nei primi anni ottanta abbandona gli studi, i giochi e le amicizie e si rifugia nella sua casa di campagna finché un giorno un raggio di luce arriva a squarciare le tenebre. Francesca, detta Fanny, allora giovanissima assistente sociale, che con affettuosa insistenza riesce a scuotere Antonio dallo stato di rassegnata prostrazione in cui si trova e lo motiva a riprendere gli studi. Una motivazione forte che riporta Tonino ad un vecchio ricordo, al primo incontro con Fanny: "Era come se un angelo, un angelo boreale fosse venuto ad aprirmi gli occhi, dopo un lungo periodo di solo buio a cui da troppo tempo ormai mi ero abituato". Le due voci narranti, Antonio e Fanny, fanno scorrere le piccole e grandi battaglie di Antonio, a cominciare da quelle logistiche e didattiche per ottenere la licenza media, fino a quelle burocratiche per poter accedere a un posto di lavoro. La vita non è facile nemmeno per Fanny che, quando vive il dramma di un bimbo che si spegne nel suo grembo, trova Antonio a offrirle la consolazione più autentica. Una storia davvero commovente ed intrisa di vita, di vitalità di speranza di amore per la vita. Tutto questo è stato condiviso da Tonino e da Fanny che in una sorta di alleanza sono riusciti ad andare oltre quel rapporto che può istaurarsi tra un terapeuta ed un non vedente. Un rapporto che ha avuto un doppio effetto benefico sia nella vita di Fanny che in quella di Tonino. In seguito a tutto questo percorso durato oltre due anni di lavoro, Tonino ha trovato forti motivazioni per affrontare la vita in modo diverso e per raggiungere obiettivi che prima non immaginava minimamente di poter ottenere. Infatti, con una tenacia ed una forza di volontà non comuni e considerando il forte handicap, Tonino è riuscito a laurearsi in Scienze Religiose all'ISSR (Istituto Superiore di Scienze Religiose) di Roma con il massimo dei voti. Da oltre due anni, inoltre, Tonino si dedica alla cura di tante persone che si recano da lui per ricevere preghiere e consigli, presso l'Ospedale di Bisaccia (Av) dove questo carismatico lavora come centralinista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento