menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso il tutto esaurito 'Maria Stuarda' Teatro di San Carlo

Napoli - Continua l'impegno del Teatro di San Carlo per il Sociale che, nell'imminenza del debutto, il prossimo martedì 16 marzo, della Maria Stuarda di Gaetano Donizetti, propone un'iniziativa dedicata a sostenere le attività di Medici Senza...

Continua l'impegno del Teatro di San Carlo per il Sociale che, nell'imminenza del debutto, il prossimo martedì 16 marzo, della Maria Stuarda di Gaetano Donizetti, propone un'iniziativa dedicata a sostenere le attività di Medici Senza Frontiere. In favore della più grande organizzazione medico-umanitaria indipendente al mondo, insignita nel 1999 del Premio Nobel per la Pace, il Teatro di San Carlo programma l'apertura straordinaria al pubblico della Prova Generale dell'opera donizettiana, diretta da Andriy Yurkevych e con la regia di Andrea De Rosa, in programma domenica 14 marzo (ore 18)."Napoli sta rispondendo con grande entusiasmo alla proposta. Siamo onorati di varcare la soglia di uno dei più celebri e prestigiosi teatri italiani - commenta Kostas Moschochoritis, direttore generale di MSF Italia - e per di più ospiti di un'iniziativa davvero speciale di cui i primi beneficiari saranno i pazienti con cui lavoriamo in oltre 60 paesi al mondo. MSF opera da sempre a favore dell'accesso alla salute nei contesti più difficili, con guerre, epidemie e calamità naturali. Haiti è l'esempio più recente: siamo lì dal 1991". Un successo annunciato sostenuto anche dal riscontro delle prevendite al botteghino del Teatro di San Carlo che per la serata di domenica 14, annuncerà a breve il "tutto esaurito".
"Una goccia nel mare - sottolinea Rosanna Purchia, direttore operativo del Teatro di San Carlo - che vuole però testimoniare la nostra attenzione verso chi nel mondo lavora e si prodiga per aiutare concretamente persone meno fortunate di noi". Concretamente il Teatro di San Carlo devolverà parte dell'incasso di questa prima serata speciale, che, nel futuro è destinata a diventare una consuetudine della programmazione del Massimo napoletano. "Si tratta di un'esperienza - continua Rosanna Purchia - che intendiamo sostenere riservando ad essa carattere di stabilità nel nostro piano di lavoro, con l'organizzazione e la calendarizzazione di ulteriori ed analoghe iniziative, riservate, volta per volta, ad altre organizzazioni umanitarie internazionali ma anche ad associazioni di volontariato attive sul territorio". Una piena adesione a questo progetto speciale è testimoniata anche dal regista Andrea De Rosa, che, a nome dell'intero cast e del Mercadante Teatro Stabile di Napoli, che collabora all'allestimento scenico della Maria Stuarda, esprime la sua vicinanza al lavoro svolto da Medici Senza Frontiere.
"La proposta di aprire la prova generale per sostenere Medici Senza Frontiere - sottolinea il regista - ci ha trovato subito concordi. Anche il Teatro Stabile da me diretto si era fatto promotore di una analoga iniziativa destinando, all'indomani dello spaventoso terremoto che ha colpito Haiti, l'incasso del 21 gennaio alle popolazioni colpite dal sisma e raccogliendo inoltre tantissimi fondi grazie alla donazione spontanea dei nostri spettatori. A riprova di una sintonia speciale che accomuna il mondo del teatro napoletano che si manifesta non solo sulla scena".

La Maria Stuarda debutterà martedì 16 marzo sul palcoscenico del Massimo napoletano. Alla guida dell'Orchestra sancarliana il direttore Andriy Yurkevych, mentre la regia dell'opera è di Andrea De Rosa. Il compito di restituire in scena la storica crudele lotta di successione tra le due regine inglesi è affidato a Sonia Ganassi ed a Mariella Devia rispettivamente Elisabetta I e Maria Stuarda di Scozia. A completare il cast, gli altri interpreti sono Caterina Di Tonno (Anna Kennedy), Ricardo Bernal (Roberto, Conte di Leicester), Carlo Cigni (Giorgio Talbot) e Marco Caria (Lord Guglielmo Cecil). Il Coro del Teatro di San Carlo è diretto da Salvatore Caputo. Tutti agiranno tra le scene di Sergio Tramonti, con i costumi di Ursula Patzak e le luci di Pasquale Mari, in un allestimento che sigla la collaborazione tra il Teatro Stabile di Napoli e la Fondazione Teatro di San Carlo.
Prima rappresentazione, martedì 16 marzo 2010, ore 20.30; repliche il 18, 21, 23 e 25 marzo. Info: 0817972331/412 - www.teatrosancarlo.it biglietteria@teatrosancarlo.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento