menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100225065903_CARNEVALE

20100225065903_CARNEVALE

Carnevale ai Casali del Carolino a Casolla

Caserta - È stato un pomeriggio di sana allegria, quello offerto dalla Pro Loco "Casali del Carolino" domenica 21 febbraio scorso a Casolla in piazza Botteghelle.Canti, balletti, giochi, tante stelle filanti pop corn e patatine sono stati gli...

È stato un pomeriggio di sana allegria, quello offerto dalla Pro Loco "Casali del Carolino" domenica 21 febbraio scorso a Casolla in piazza Botteghelle.
Canti, balletti, giochi, tante stelle filanti pop corn e patatine sono stati gli ingredienti per una festa sana ha magicamente unito grandi e piccini, giovani e non, chiudendo in bellezza un carnevale protratto eccezionalmente oltre le ceneri. L'animazione, allestita intorno al trono di Re Carnevale, è stata garantita soprattutto da un simpatico Pulcinella - il maestro Francesco Fusco, detto Sorichetto, delegato territoriale della Pro Loco per la frazione di Piedimonte di Casolla - che si è fatto promotore di ogni iniziativa e che ha tenuto impegnati in piazza tutti i presenti. Con il karaoke ha saputo, catturare i ragazzi più grandi che si sono sbizzarriti soprattutto sulle note delle canzoni più classiche del nostro prossimo passato mentre gli adulti, tra una canzone ed un balletto sorseggiavano un sano bicchiere di vino locale e gustavano un piatto di pasta e fagioli, preparata dallo chef mezzanese Antonio Petrillo detto Tonino o Merican.

La manifestazione, messa a punto dal maestro Domenico Gazzillo, cerimoniere e socio della Pro Loco Casali del Carolino nonché presidente dell'associazione Gioventù Musicale Casertana, ha riscontrato un grande successo e ha dato un momento di gioia a chi Magnificamente volesse esser lieto e affidare i propri affanni al falò di Re Carnevale!
Soddisfatta anche la presidente della Pro Loco Rosa Fusco che tenta il recupero delle tradizioni locali e soprattutto far conoscere i borghi del proprio territorio che nulla hanno da invidiare alla grande città ed esistono con i loro problemi e la loro arte e cultura anche fuori del periodo elettorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento