menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100214064247_baldoni

20100214064247_baldoni

Adalberto Baldoni ospite della rassegna letteraria Com e Te

(Cava de'Tirreni) Si è svolta ieri sera, presso il Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, la presentazione del libro di Adalberto Baldoni, ospite della rassegna letteraria Com&Te con Storia della destra, dal postfascismo al Popolo della libertà...

(Cava de'Tirreni) Si è svolta ieri sera, presso il Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, la presentazione del libro di Adalberto Baldoni, ospite della rassegna letteraria Com&Te con Storia della destra, dal postfascismo al Popolo della libertà (Vallecchi).
Il libro, con una scrittura agevole ed in modo avvincente, ripercorre le principali tappe della destra italiana, dalla nascita nel 1946 del Movimento Sociale Italiano alla svolta di Fiuggi nel 1995 con Alleanza nazionale, fino ad arrivare al marzo alla costituzione di un nuovo soggetto politico, il Popolo della Libertà, nato dalla fusione con Forza Italia.
Si scopre così come fin dagli albori il MSI si pone come un partivo nuovo che rinuncia in modo definitivo a qualunque forma di ricostituzione del Partito fascista e allo sforzo di inserirsi come forza genuina e vitale nel corso della storia nazionale. Un cammino lungo e tormentato -che va dalle delusioni ai fallimenti, dall'isolamento dopo i fatti di Genova durante il governo Tambroni nel 1960, la rivolta studentesca del 1968 e le stragi di Piazza Fontana del 1969 e quelle successive con le trame oscure dei servizi segreti- ma anche insanguinato dai tanti militanti uccisi dalla violenza degli anni di piombo e degli opposti estremismi degli anni settanta, al grido di slogan farneticanti come "fascisti carogne tornate nelle fogne" o "uccidere un fascista non è un reato".
Sollecitato dalle incalzanti domande dei giornalisti Pasquale Petrillo e Giada Guida, Adalberto Baldoni, giornalista, politico e saggista, in una carrellata avvincente ricorda nel suo libro le figure politiche più importanti della storia della destra italiana, come Arturo Michelini, Gianni Roberti, Giorgio Almirante, Pino Romualdi, Augusto De Marsanich e tanti altri ancora.

Cosa resta dei valori e della storia della destra italiana nel PDL è la domanda finale rivolta ad Adalberto Baldoni. "Molto, ma innanzi tutto la riforma dello Stato con la revisione della costituzione, compreso il titolo I -spiega Baldoni- una scelta di fondo, quest'ultima, compiuta dal MSI fin dai suoi primi anni di vita, ritenendo la carta repubblicana nata dal compromesso dei partiti ciellenisti".
Per ogni altra utile informazione consultare il sito web www.comunicazioneterritorio.it, dove sono presenti, alla sezione news, il calendario degli appuntamenti e scheda degli autori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento