menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consorzio ReaDab Campania: le radio diventano digitali come la televisione

Napoli - Dopo la televisione anche la radio passa al digitale terrestre. In tv il nuovo sistema si chiama DVB-T, in radio si chiama DMB Digital Multimedia Broadcasting. L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha infatti, alla fine del 2009...

Dopo la televisione anche la radio passa al digitale terrestre. In tv il nuovo sistema si chiama DVB-T, in radio si chiama DMB Digital Multimedia Broadcasting. L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha infatti, alla fine del 2009, pubblicato in G.U. il nuovo Regolamento di attuazione che consentirà anche alla radio, come è successo con la televisione, di diventare digitale con l'aggiunta di nuovi contenuti e audio e multimediali.Ad accedere alla nuova radio digitale potranno esse esclusivamente consorzi di radio già concessionarie.
In Campania, nel 2004, si è costituito uno dei primi consorzi in italia. Il Consorzio ReaDab Campania, formato da otto emittenti, sta in questi giorni inoltrando la necessaria documentazione per ottenere l'autorizzazione di "operatore di rete" che gli consentirà di attivare uno dei primi impianti digitali nella regione appena il Ministero assegnerà le nuove frequenze previste dal Piano Nazionale. Le risorse non sono infinite, anzi, e diverse sono le emittenti che stanno facendo richiesta di consoziarsi. Sarà, anche per la radio, una vera e propria rivoluzione che favorirà quella convergenza con internet e telefonia oggi parzialmente raggiunta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento