menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100121062618_Campo

20100121062618_Campo

Shoa, 'Il Dovere della Memoria' al Teatro Supercinema con la Compagnia degli sbuffi

Castellammare di Stabia - E' ormai consuetudine della programmazione della Stagione di Teatro Ragazzi e Giovani ORIZZONTI TEATRO, organizzata dalla Compagnia degli Sbuffi con la direzione artistica di Aldo de Martino e Violetta Ercolano, presso il...

E' ormai consuetudine della programmazione della Stagione di Teatro Ragazzi e Giovani ORIZZONTI TEATRO, organizzata dalla Compagnia degli Sbuffi con la direzione artistica di Aldo de Martino e Violetta Ercolano, presso il Teatro Supercinema di Castellammare di Stabia, organizzare momenti di riflessione in occasione della Giornata della Memoria fissata ogni anno per il giorno 27 gennaio (data simbolica che ricorda l'entrata dell'Armata Rossa ad Auschwitz), rivolti in special modo ai giovani.
Il progetto 2010 prevede due spettacoli teatrali "PRIMO LEVI, SE QUESTO E' UN UOMO" (22 e 23 gennaio) messo in scena dalla Compagnia Ortoteatro di Pordenone, Fabio Scaramucci e Federica Guerra, interpretano alcuni tra i più significativi branbi dell'opera, supportati dalle musiche dal vivo di Fabio Mazza e das una serie di video-proiezioni; "PROCESSO AD UN NAZISTA PERFETTO" (25 e 26 gennaio) della Compagnia La Mansarda/Teatro dell'Orco di Caserta, lo spettacolo ripercorre, con inserti filmati originali, le fasi del processo davanti al tribunale di Gerusalemme del nazista Otto Adolf Eichmann, che, se non lascia alcun dubbio sul verdetto finale di colpevolezza, apre però una serie di riflessioni su come la grande macchina hitleriana della soluzione finale si possa essere servita, oltre che di belve feroci del calibro di Himmler o Goebbels, anche di mille altri esecutori fedeli e ciechi degli ordini ricevuti.

Il 22 gennaio alle ore 10,00 sarà inaugurata la mostra "Oltre quel muro - La Resistenza nel campo di Bolzano 1944-45" realizzata da Dario Venegoni e Leonardo Visco Gilardi per conto della Fondazione Memoria della Deportazione di Milano.
In 26 pannelli vengono presentati per la prima volta decine e decine di documenti inediti che testimoniano di un'incessante attività clandestina che coinvolse centinaia di persone dentro e fuori il Lager di via Resia, in aperta sfida alle SS. Si tratta di fotografie, lettere e documenti reperiti in diversi archivi italiani e tra le carte personali dei familiari di molti ex deportati nel Lager.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento