menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ricchi in canna e poveri sfondati' con Gloriana al Teatro Bracco

Napoli - Da Giovedi' 14 gennaio 2010 al Teatro Bracco di Napoli, Gloriana sensibile artista, dopo il successo ottenuto nella scorsa stagione con Angelarosa Schiavone", si cimenta in un altro classico del teatro di tradizione "Ricchi in canna e...

Da Giovedi' 14 gennaio 2010 al Teatro Bracco di Napoli, Gloriana sensibile artista, dopo il successo ottenuto nella scorsa stagione con Angelarosa Schiavone", si cimenta in un altro classico del teatro di tradizione "Ricchi in canna e poveri sfondati. Questa commedia che l'autore Geppi Di Stasio ha tratto da una farsa di Antonio Petito, racconta di una famiglia napoletana povera ma piena di dignità. Il sogno dei due genitori (normale sogno di qualsiasi famiglia ) è quella di poter dare ai propri figli , una esistenza migliore della propria, e una vita con qualche problema in meno , e non dover affannare per tirare avanti giorno per giorno. La moglie Concetta si arrabatta lavando biancheria a domicilio, il marito Ciccillo , fa il falegname , ma il lavoro per lui è cosa difficile . A questo punto è giusto pensare che in famiglia si sogni una soluzione di un colpo di fortuna, o di un buon terno al lotto.

Come in tutte le commedie divertenti e scanzonate , c'è il famoso colpo di scena che risolve i problemi. L'arrivo di un parente lontano , e possibilmente ricco, possa improvvisamente cambiare il tutto . Ma questa fortuna insperata , complica la situazione ,e rende ancora più difficile i problemi dei due coniugi in questione.
E' la seconda volta che ho il privilegio di dirigere una commedia che ha per protagonista Gloriana, dice Giulio Adnolfi regista della commedia,donna di straordinaria sensibilità e umanità. Qualità che trasferisce intatta nel suo essere e che la collocano a pieno titolo tra le grandi interpreti del nostro teatro di tradizione. Quest'anno Gloriana è affiancata da EDOARDO ROMANO, che tutti ricordano quale uno dei protagonisti del famosissimo trio "I Tre Trè" e con il quale si è stabilito da subito uno straordinario affiatamento.Ed è naturale essendo Edoardo un attore vero ed un comico di razza. A completare questa grande coppia c'è PINO MORIS, ultimo esponente di una razza in via di estinzione;il capocomico, l'imprenditore teatrale per passione e vocazione. Ma Pino è anche attore a tutto tondo capace di riempire la scena con tutta la sua prorompente personalità. Completano il cast: Gabriella Di Luzio, Tina Scatola, Adriano Mottola, Tommaso Scarpato e tanti altri attori della tradizione teatrale napletana. Scene di Massimiliano Pinto,Musiche di Enzo Campagnoli,costumi di Annalisa Ciaramella-regia di Giulio Adinolfi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento