menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100106072211_coro

20100106072211_coro

Epifania in musica e arte, con l'Inno alla Pace del Coro di Voci Banche

Avellino - L'Irpinia saluta in musica il 2010. Domani mercoledì sei gennaio, alle ore 19, incanto e magia nella chiesa di San Francesco D'Assisi di rione Ferrovia ad Avellino, con il canto dei bambini del coro di voci bianche e coro giovanile...

L'Irpinia saluta in musica il 2010. Domani mercoledì sei gennaio, alle ore 19, incanto e magia nella chiesa di San Francesco D'Assisi di rione Ferrovia ad Avellino, con il canto dei bambini del coro di voci bianche e coro giovanile dell'istituzione Teatro Comunale "Carlo Gesualdo" di Avellino, diretti dal maestro Cinzia Camillo. Sarà una serata di canti e di attese per una festa musicale senza confini, nel segno della Pace. Di scena il candore e l'emozione che solo il coro dei piccoli talenti in erba del Comunale sa trasmettere. Un momento speciale da condividere con il talentuoso ensemblee, per cantare l'emozione dell'arrivo dei Re Magi e della Befana ai piedi del celebre affresco del maestro Ettore De Conciliis, che sarà presente per l'evento. In programma 15 brani della migliore tradizione internazionale. Una scaletta, una speciale miscellanea di canti della fede e del folclore di tutto il mondo. Da "Gam Gam" alla "Marcia dei Re Magi", da "Happy Day" a "Jesahel", senza dimenticare "In notte placida" e "Let the Sunshine in". Tradizione che si rinnova nel segno della Pace e dell'amore universale, non partendo dalla conoscenza e dall'accettazione delle differenze, ma dall'affermazione dei valori in comune, ovvero da tutto ciò che, a prescindere, accomuna popolazioni, etnie, culture, religioni diverse. Il tutto davanti un'opera d'arte che della Pace ha fatto valore ed espressione di comunicazione di grande impatto sociale, negli anni Sessanta. Un affresco che, oggi più di ieri, risulta di grande potenza evocativa e straordinaria attualità per messaggi, linguaggio pittorico e contenuti. Il murale del Ettore de Conciliis suscitò vivaci polemiche e catturò l'interesse della stampa nazionale e internazionale: alle spalle dell'altare di una chiesa cattolica venne realizzato un murale in cui, attorno alla figura di San Francesco compaiono da un lato immagini di guerra e di distruzione, dall'altro di pace e di giustizia sociale. Accanto a Papa Giovanni XXIII e ai vescovi avellinesi, sono rappresentati John Kennedy, Mao Tse Tung, Cesare Pavese, Guido dorso, Pierpaolo Pasolini e Fidel Castro. Criticato dai settori più tradizionalisti del cattolicesimo, otterrà invece l'approvazione della Commissione d'Arte Sacra e di Paolo VI che ricevette il pittore avellinese in Vaticano. Un'occasione unica per riscoprire l'arte accompagnati da un canto unico: quello del coro dei bambini e dei ragazzi del Gesualdo. Musica per la pace, canto per scaldare i cuori, e la potenza dell'immagine, dell'affresco di De Conciliis e del suo messaggio che oggi continua a dileggiare gli orrori della guerra e la straordinaria importanza dei protagonisti della storia, nei passaggi epocali che hanno, davvero, cambiato il corso dei tempi. Un coro, quello dell'istituzione teatro comunale Gesualdo, che ha al suo attivo molte partecipazioni a produzione spettacolari, promosse e realizzate dall'Istituzione Teatro Comunale Carlo Gesualdo, e non solo. Tra queste le produzioni spettacolari, targate Istituzione Teatro Carlo Gesualdo, come i Concerti di Primavera e di Natale, realizzati anche grazie a preziose sinergie artistiche con il conservatorio Domenico Cimarosa, che hanno portato a veri e propri eventi musicali come l'inaugurazione della stagione 2008 del Gesualdo con la magistrale esecuzione de "I Carmina Burana" e "MUSICHE DEL '700 NAPOLETANO", ad Avellino nel maggio del 2007, con la prestigiosa direzione artistica del maestro Roberto De Simone e direzione Marco Ozbic. Molte le partecipazioni a festival, rassegne e programmi musicali, come la trasmissione "NOTTE D'AMORE" RAI 2 - incisione sigla televisiva - Santuario B.V. del Rosario di Pompei (NA) , dicembre 2006. Un vero successo il free form show "IMMAGINI IN CORO" - Avellino, maggio 2007 - con la partecipazione degli artisti del Cirque du Soleil "MILO E OLIVIA" - una produzione Istituzione Teatro Comunale Carlo Gesualdo di Avellino. Senza dimenticare le partecipazioni al GIFFONI FILM FESTIVAL - Giffoni Valle Piana, luglio 2007 al PREMIO CHAPLIN - Paestum, luglio 2007 e quella a LA GRANDE NOTTE DEL CINEMA - Avellino, settembre 2007, in collaborazione con la Fanfara dei Bersaglieri Brigata Garibaldi e Fanfara dell'Arma dei Carabinieri. Fino al grande successo di IMMAGINI IN CORO - Avellino, novembre 2007 - con la partecipazione di Anthony Heinl già primo ballerino dei MOMIX - regia Gianni Di Nardo - una produzione Istituzione Teatro Comunale Carlo Gesualdo di Avellino, spettacolo inserito nel cartellone principale della stagione 2007/2008, che ha imposto il Coro di Voci Bianche del Gesualdo all'attenzione regionale e non solo, di pubblico e critica. Questo e tanto altro nel curriculum dei giovani e talentuosi artisti in erba del Comunale, sapientemente diretti dal maestro Cinzia Camillo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento