menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra di Pittura e Scultura nel Duomo di Casertavecchia

Caserta - Sarà inaugurata lunedì 28 dicembre ore 18.00 presso il Duomo di Casertavecchia la mostra di Pittura e Scultura curata da Carlo Roberto Sciascia dal titolo "Il Cristo entra nelle case". Presenzia S.E. Mons. Pietro Farina, Vescovo di...

Sarà inaugurata lunedì 28 dicembre ore 18.00 presso il Duomo di Casertavecchia la mostra di Pittura e Scultura curata da Carlo Roberto Sciascia dal titolo "Il Cristo entra nelle case". Presenzia S.E. Mons. Pietro Farina, Vescovo di Caserta.
Interventi: prof. Arch. Pietro De Felice, parroco di Casertavecchia; prof. Arch. Giuseppe De Nubbio, Dirigente Scolastico dell'I.P.A. San Leucio di Caserta; prof. Rosalia Pannitti, Responsabile provincaile Unicef; prof. Immacolata D'Aniello, Presidente Fidapa Calatia di Maddaloni; prof. Francesco Russo, Presidente dell'Associazione AltaVoce di Trentola Ducenta. Coordina gli interventi prof. Silvana Virgilio.

Nella stupenda cornice del Duomo di Casertavecchia, chiesa dell'XI secolodalla elevata spiritualità, 22 artisti si cimentano su un tema significativo,che ha nella natività di Maria il punto centrale.Il Natale rappresenta il momento in cui il figlio di Dio, fattosi uomo,scende sulla Terra per salvare l'umanità dal peccato, indicando la via daseguire. È una nascita, però, che si collega indissolubilmente al giorno dellacrocifissione e resurrezione di Cristo. Ma è dalla Croce che si dipartono millee mille frammenti che, giunti nelle case di tutti gli uomini, accendono unaluce di verità e di speranza capace di ardere in ogni cuore.

In città e nelle campagne d'Italia, l'aria frizzantina di inizio inverno,contrassegnata dal progressivo ingiallimento delle foglie e dalla loro caduta,contribuisce ad incantare ogni cosa: le strade, le vetrine, le case e i campisembrano accepire forma e colori pacati ma dalle tonalità più varie, dellequali le suggestioni si perdono nei tempi. La Natura sembra offrire un letto difoglie per accogliere il Divino in quello che è per tutti i cristiani unostretto legame tra Dio e l'uomo. E questo rapporto dell'umanità tutta con ilTrascendente si perpetua il 25 dicembre e si riverbera nei frammenti di lucepresenti in tutte le famiglie.A fianco ad un albero secco, privo di foglie e di linfa, l'con le sue luci sfavillanti, gli ornamenti festosi e colorati rappresental'inizio del nuovo corso, sottolineato dalla via della redenzione e dellasalvezza.
Ogni artista ha sviluppato l'argomento, dalle forti implicazioni religiose,umane, psicologiche, in modo autonomo e senza condizionamenti, in assolutalibertà espressiva, contribuendo a segnare le tappe di un percorso spiritualein grado di rivestire di significati profondi ogni opera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tre bambini contagiati, il sindaco chiude 2 scuole

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento