menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091217185443_cristiano

20091217185443_cristiano

De Andr, Conte e Cammariere, al Gesualdo i concerti evento di Musica d'Autore

Avellino - Il Teatro Carlo Gesualdo di Avellino palcoscenico di eccezione della rassegna "Musica d'Autore". Cristiano De Andrè, Paolo Conte e Sergio Cammariere in concerto al comunale di piazza Castello, in tre date fuori abbonamento.La triade...

Il Teatro Carlo Gesualdo di Avellino palcoscenico di eccezione della rassegna "Musica d'Autore". Cristiano De Andrè, Paolo Conte e Sergio Cammariere in concerto al comunale di piazza Castello, in tre date fuori abbonamento.La triade solare della musica italiana premia il palcoscenico irpino. Un nuovo successo per il teatro Gesualdo che, dopo il concerto evento di Francesco De Gregori propone altri tre eventi musicali, confermandosi tappa irrinunciabile per la migliore musica leggera e d'autore italiana.
Da sabato, 19 dicembre, via alla vendita dei biglietti dell'esclusiva e imperdibile rassegna "Musica d'Autore". Si parte il 27 febbraio 2010, alle 21, con il concerto di Cristiano De Andrè, intitolato «De André canta De André», il delicato e intenso concerto che Cristiano dedica alle canzoni del padre Fabrizio. Cristiano De Andrè, polistrumentista, compositore, cantautore, scava nelle pieghe del repertorio di «Faber» e dà vita a un viaggio meraviglioso nella storia della musica e della letteratura italiana. A 10 anni dalla scomparsa di Fabrizio De André ritorna tutto il valore culturale e popolare del suo lavoro, riconsegnato dal figlio in tutto il suo splendore, con l'accompagnamento di 4 musicisti e la regia di Pepi Morgia.
Il 4 marzo 2010, alle 21, sarà la volta di Paolo Conte, che presenterà "Elegia", il suo ultimo disco uscito lo scorso Settembre, e ripercorrerà la le tappe più importanti della sua quarantennale carriera. L'abile poeta e chansonnier astigiano uno dei più grandi cantautori italiani, musicista colto e raffinato, maestro per eccellenza della musica italiana, arriverà ad Avellino con il suo esclusivo concerto. L'atmosfera raccolta e suggestiva del Comunale consentirà di apprezzare al meglio le raffinate sonorità del repertorio dell'avvocato della canzone italiana, che per l'occasione sarà affiancato da una band di straordinari musicisti, come: Daniele di Gregorio (pianoforte, batteria e marimba), Jino Touche (contrabbasso e chitarra), Daniele dall'Omo (chitarra), Massimo Pitzianti (pianoforte, tastiera, fisarmonica, bandoneon, clarinetto e sax baritono), Claudio Chiara (basso, tastiera, fisarmonica, sassofoni e flauto), Luca Velotti (sassofoni e clarinetto), Lucio Caliendo (oboe, fagotto, percussioni e tastiera) e Piergiorgio Rosso (violino). La musica di Paolo Conte fluttua tra il jazz di New Orleans o di Duke Ellington, la raffinata chanson francese di Jacques Brel o la stralunata poetica di Leonard Cohen. Le sue canzoni sono un continuo sperimentare contaminazioni tra stili diversi, con sapienza, intelligenza e forza seduttiva, con una generosa apertura e riscoperta, nei confronti di un jazz italiano, assolutamente meritoria, e che rappresenta una posizione forse unica all'interno del panorama dei cantautori nazionali.

Il 16 marzo 2010, alle 21, sarà la volta di Sergio Cammariere, grande pianista e interprete tra i più coinvolgenti del panorama italiano, che sin dai suoi esordi ha tratto ispirazione dalla nostra musica d'autore e dalle sonorità sudamericane, dalla musica classica e dai grandi maestri del jazz. L'artista arriverà in Irpinia con il suo tour "Carovane". L'omonimo album, appena uscito, è un caleidoscopio di suoni e colori che accendono i sensi e ci spingono a sognare.
Strumenti esotici come il sitar, il moxeño, la tampura o la tabla, si accompagnano a sonorità a noi più familiari, come quelle delle chitarre e del violino, del pianoforte, della tromba e del sax, di percussioni di ogni tipo e di una grande orchestra di archi. E Cammariere dal ritmo incalzante rotola su tre strofe cicliche e cosi nasce questo poema musicale che darà vita e racconto al concerto che rincorre i secoli e che apre il cuore a nuove sonorità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento