menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091213062142_Coppola

20091213062142_Coppola

Natale a Caserta: appuntamenti con le Madonnare in rosa, il design, la Salgueiro e i presepi

Caserta - Saranno le Madonnare in rosa a dare colore alle strade casertane domani domenica 13 dicembre. L'arte dei madonnari, dunque, attraverso le mani e l'anima delle donne renderà ancora più affascinante e suggestivo il Natale a Caserta con le...

Saranno le Madonnare in rosa a dare colore alle strade casertane domani domenica 13 dicembre. L'arte dei madonnari, dunque, attraverso le mani e l'anima delle donne renderà ancora più affascinante e suggestivo il Natale a Caserta con le strade e le piazze del centro ricche di ritratti dipinti. Il Festival Internazionale dei Madonnari sta occupando un posto importante nel corso della rassegna natalizia e offrirà altri due appuntamenti: sabato 19 con i giovani artisti dell'Accademia di Belle Arti di Napoli e domenica 20 con i Madonnari in festa, cioè gli artisti delle feste patronali. Altro appuntamento di domani domenica è alle ore 18 l'inaugurazione dell'evento "Le luci e la pietra. San Leucio design LAB 2009", realizzata su progetto e coordinamenato dell'architetto Giuseppe Coppola, manifestazione che coinvolge l'intero complesso monumentale di San Leucio trasformando l'illuminazione temporanea del borgo in un laboratorio di design alla scala urbana. All'intervento di Ugo Marano in Piazza della Seta, che segna il punto di partenza dei percorsi e si propone come sintesi ideale e concettuale dell'idea stessa di paesaggio, si aggiungono altre tre istallazioni illuminate con spot e sagomatori teatrali: una spirale realizzata con 13 sassi in ceramica su progetto di Patrizia Scarzella e due totem-obelischi di Cinzia Anguissola D'Altoè e Franco Raggi, ubicati rispettivamente al centro dello scalone e nel cortile di Re Ferdinando, che individuano e rendono visibili a distanza gli spazi strategici di un percorso fisico e ideale. Sempre da domani con Teresa Salgueiro & Lusitania Ensemble ha inizio alle 19 nel Belvedere di San Leucio la Festa Barocca che porterà protagonisti della musica e dello spettacolo oltre che nel Belvedere, anche nel Duomo e nella chiesa dell'Annunziata di Casertavecchia, nel Teatrino di Corte della Reggia e nel Duomo di Caserta. La Festa Barocca racconta la creatività di artisti contemporanei alle prese con il primo grande momento storico in cui l'estro non hanno avuto confini. Dopo lo spettacolo della Salgueiro al Belvedere di San Leucio, si proseguirà il 19 dicembre nel Duomo di Casertavecchia con Eugenio Bennato e l'Orchestra Popolare Casertana in "A Sud di Mozart". Quindi, il 29 dicembre nel Duomo di Caserta, Michele Campanella e Monica Leone con l'Orchestra Collegium Philarmonicum diretta da Gennaro Cappabianca in "Johann Sebastian Bach, Architetto di Suoni".Da domani poi al via ufficiale la mostra itinerante di presepi, realizzati da noti artisti del territorio, che per tutto il periodo delle festività potrà essere ammirata in ben ventinove siti di interesse storico-artistico e religioso della città. Tra questi la Reggia vanvitelliana, il santuario di Sant'Anna, la caserma 'Ferrari Orsi', il Palazzo Pastore a Tredici e la congrega dell'Immacolata a San Clemente ma anche il Palazzo Cocozza a Casolla e il santuario di Santa Lucia, la cattedrale di San Michele a Casertavecchia e l'Eremo di San Vitaliano. L'iniziativa è promossa dalla Pro loco del Trivice e dalla Pro loco Casertantica e patrocinata da Provincia, Comune, Ept, Sovrintendenza, Diocesi di Caserta e Brigata Bersaglieri 'Garibaldi' con la partecipazione dell'associazione italiana 'Amici del presepio'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid fa un'altra vittima: muore dopo il ricovero

  • Cronaca

    Positivo un collaboratore scolastico, chiusa l’Elementare

  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Attualità

    Un centro vaccinale nell’ex Istituto delle Suore degli Angeli

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento