menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurazione della Galleria Saccone

Santa Maria Capua Vetere - Martedi 8 dicembre p.v. alle ore 16,30 in S. Maria C.V. sarà inaugurata, con la Benedizione di S.E. Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua, la Galleria Saccone sita in via Tari 11/13 che ospiterà in permanenza le...

Martedi 8 dicembre p.v. alle ore 16,30 in S. Maria C.V. sarà inaugurata, con la Benedizione di S.E. Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua, la Galleria Saccone sita in via Tari 11/13 che ospiterà in permanenza le opere scultorie del maestro Carlo Andrei di Carrara, una collettiva di opere dei più noti pittori italiani e stranieri, e, soltanto per 30 giorni, i quadri di Damocle Argirò nato a S. Maria .V. il 12 giugno 1942 e poi trasferitosi con la sua famiglia a Siderno (R.C.).
Profili del pittore di origine sammaritana, la cui arte ha trovato spazio in varie riviste e quotidiani nazionali e stranieri, sono stati tracciati da Maria Macrì, Carlo A. Pascale, Luciano Cavallotti, Luigi Malafarina, Giuseppe Aprile, Domenico Romeo, Enzo Albanese e poi dal critico d'arte Maria Antonietta Mamone e dal capo redattore RAI Enzo Romeo.
E' in corso di allestimento un volume che riguarda l'artista dal titolo "Damocle e l'arte della pittura".
Il Sig. Sindaco di S. Maria C.V. procederà al tradizionale "taglio del nastro" e, nell'occasione, prevedendosi un grande afflusso di pubblico, la via Tari sarà pedonalizzata dalle ore 16 alle ore 20. Interverranno alla cerimonia Parlamentari, Autorità civili e militari e rappresentanti di Enti e delle Istituzioni (si noti che cugino di Damocle è il dott. Natale Argirò, tra i più noti poliziotti della provincia di Caserta, che riveste ora il massimo grado della Polizia di Stato ed è in servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri).

La Galleria, rifinita nei minimi particolari e che, per la pregevolezza delle strutture, dei lavori in ferro battuto e della qualità dei marmi impiegati, nonchè per il "gioco" di luci e di colori realizzato, è di per sé da ritenere già un'opera d'arte, è destinata nel prossimo futuro ad accogliere opere pittoriche e scultorie di maestri provenienti da più parti d'Italia e dagli altri Paesi europei.
L'iniziativa ha avuto il patrocinio della Provincia di Caserta e del Comune di S. Maria C.V. e, per le ricadute che avrà in termini di turismo, anche dell'Ente provinciale per il turismo di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento