menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva al Museo Civico la Coppa del Mondo

Mondragone - La Coppa del Mondo, conquistata dall'Italia nel 2006, arriverà nella prima mattinata di domani venerdì 7 novembre scortata dalla Polizia di Stato presso il Museo Civico Archeologico "Biagio Greco" di Mondragone, dove rimarrà esposta...

La Coppa del Mondo, conquistata dall'Italia nel 2006, arriverà nella prima mattinata di domani venerdì 7 novembre scortata dalla Polizia di Stato presso il Museo Civico Archeologico "Biagio Greco" di Mondragone, dove rimarrà esposta fino alle ore 19.00 di sabato 7 novembre. L'evento sarà inaugurato alle ore 17.00 di venerdì 6 con un conferenza dal tema "Lo sport nell'antichità romana e il fair play" alla quale saranno presenti il Sindaco di Mondragone Achille Cennami, il Consigliere Comunale Fabio Gallo, il Presidente FIGC Campania avv. Salvatore Colonna, il Segretario FIGC Campania dott. Vincenzo Pastore, il Presidente del CONI di Caserta dott. Michele De Simone, il Direttore del Museo Civico dott. Luigi Crimaco. Modera il Fiduciario CONI di Mondragone dott. Pierluigi Benvenuti. "Sono particolarmente emozionato nell'essere riuscito ad organizzare questo evento" commenta il Consigliere Comunale Fabio Gallo "Con questo momento l'Amministrazione Comunale ha inteso rendere omaggio ai tanti appassionati di calcio che qui a Mondragone praticano questo sport sia in modo professionale che in modo amatoriale. Il calcio a Mondragone è uno dei primi momenti di socializzazione che consente ai ragazzi di fare amicizia e di sfidarsi rispettando le regole del gioco, aiutandoli, cioè, a crescere e a diventare buoni cittadini. Ho sempre creduto che lo sport sia una componente essenziale di una tessuto sociale vivo e vitale". La Coppa del mondo FIFA, disegnata dall'italiano Silvio Gazzaniga, è alta 36 cm, fatta di oro 18 carati e pesante 6.175 grammi. Il trofeo non viene mai assegnato permanentemente ad una nazione, indipendentemente dal numero di vittorie raggiunte. Dal 2006 la FIFA ha deciso, a causa di numerose ammaccature che l'hanno costretta ad una costosa opera di restauro, di concedere l'originale solo per la premiazione e per le due ore successive sotto stretta sorveglianza. Subito dopo l'originale viene ritirato e custodito in Svizzera, nella sede della FIFA e alla nazionale vincitrice viene attribuita la copia laminata in oro. "Siamo lieti di ospitare presso il Museo Civico Archeologico questo importante trofeo" commenta il Direttore Luigi Crimaco "Lo sport aveva un grande rilievo sociale e culturale sia nell'antica Grecia che nel mondo romano. Le gare sportive avevano il loro palcoscenico nei grandi monumenti che il passato ci ha tramandato come il Colosseo, il Circo Massimo, l'anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere e anche allora la coppa era il trofeo destinato al vincitore, ovviamente in forme differenti di quelle moderne. E' importante, da un punto di vista didattico, comprendere come lo sport sia un sorta di filo rosso che unisce in modo immediato l'anticihità ed i nostri tempi moderni" Orari esposizione: venerdì 6 novembre dalle ore 10.00 alle ore 19.00 - sabato 7 novembre dalle ore 9.00 alle ore 19.00 - ingresso gratuito (per le scolaresche è necessario prenotarsi allo 0823/972066). La Conferenza "Lo sport nell'antichità romana ed il fair play" si terrà alle ore 17.00 del 6 novembre presso la Sala Conferenze del Museo Civico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento