menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091016182515_laboratorio

20091016182515_laboratorio

A scuola di recitazione con i laboratori di Officina Teatro

Caserta - Dopo il successo di "Sabbia", portato brillantemente in scena dal direttore artistico Michele Pagano, sono partiti martedì 13 ottobre i laboratori di recitazione di OfficinaTeatro. Si articola, in particolare, su cinque laboratori la...

Dopo il successo di "Sabbia", portato brillantemente in scena dal direttore artistico Michele Pagano, sono partiti martedì 13 ottobre i laboratori di recitazione di OfficinaTeatro.
Si articola, in particolare, su cinque laboratori la formazione offerta quest'anno dal teatro indipendente di San Leucio: il laboratorio per bambini "TeatroLiberaTutti" per una fascia d'età tra i 7 e i 12 anni; il laboratorio di recitazione di livello base per ragazzi e per adulti "Trames"; il laboratorio di recitazione avanzato per ragazzi e per adulti "Ipotesi Espressive".
L'offerta formativa è dunque quest'anno più ampia, con la divisione in fasce d'età degli allievi, e in più introduce una vera e propria innovazione: lo scambio con i teatri di Foggia (Teatro dei limoni, il cui direttore artistico Roberto Galano ha assistito al successo di domenica sera di "Sabbia" e sarà in scena prossimamente a OfficinaTeatro con "Hamburger") e di Lanciano-Chieti (Teatro studio).
"Abbiamo voluto introdurre questa opportunità - ha spiegato il direttore artistico Michele Pagano - sia per dare ai nostri allievi la possibilità di confrontarsi con metodi di recitazione differenti, sia per creare un elemento di 'rottura' negli schemi interpersonali che si possono instaurare nei gruppi di lavoro. Più ampia è la possibilità di confrontarsi, relazionarsi all'esterno, scambiarsi esperienze e 'mettersi alla prova', più completo è il percorso di studio e di espressione che si riesce a trasmettere".
I corsi si svolgono presso la sede del Teatro in Viale degli Antichi platani, a San Leucio. Tutte le informazioni e i contatti sul sito www.officinateatro.com.

Accanto ai laboratori, anche quattro stage (tra gli altri, particolare menzione per quello di Gary Brackett della scuola del Living Theatre) di approfondimento di specializzazione, con docenti nazionali ed internazionali.
Dall'estro e dalla passione di Michele Pagano, che ne cura anche la direzione artistica, Officinateatro è il tentativo (riuscito) di dare spazio all'arte, alle libere espressioni teatrali. Un posto in cui l'arte si crea, si forma. Un'officina, appunto. E, infatti, Officinateatro è uno spazio ricavato da una vecchia fabbrica dimessa di San Leucio che oggi si presenta come una struttura indipendente di 90 posti. Uno spazio (s)componibile dove il palco diventa platea e viceversa, dove lo spettatore potrà vivere lo spettacolo da protagonista, trovandosi seduto ogni volta in un angolo diverso. Un luogo aperto che permette di sperimentare l'arte in ogni sua forma e in ogni suo genere senza obblighi e limiti di spazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Nuovi 228 positivi scoperti nel casertano. Morti 3 pazienti

  • Attualità

    Senatore casertano positivo al coronavirus

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento