Domenica, 21 Luglio 2024
Cultura

Bruno De Stefano e Vincenzo Iurillo presentano il loro libro 'La casta della monnezza'

Salerno - Venerdì 16 ottobre - ore 21.00, Presso la libreria Baol in via Madonna di Fatima, 12 a Salerno, Bruno De Stefano e Vincenzo Iurillo presentano il loro libro "La casta della monnezza". Introduce Marcello Ravveduto; CoordinaClaudio...

Venerdì 16 ottobre - ore 21.00, Presso la libreria Baol in via Madonna di Fatima, 12 a Salerno, Bruno De Stefano e Vincenzo Iurillo presentano il loro libro "La casta della monnezza". Introduce Marcello Ravveduto; CoordinaClaudio Pappaianni – giornalista dell'Espresso; IntervieneLuigi De Magistris – Eurodeputato Idv.

IL LIBRO
In diretta dalla Campania degli scandali, il ritratto di una classe politica sotto inchiesta.Indagati, imputati, condannati, salvati dalla prescrizione. Mentre la Campania cade nel baratro dell'emergenza spazzatura, soffoca per la disoccupazione ed è messa in scacco dalla violenza della camorra, la sua classe dirigente rimane nel mirino della magistratura per i reati più gravi e disparati. Si va dal Governatore della Campania, l'afragolese "rosso" Antonio Bassolino, alla sbarra per lo scempio dei rifiuti, al suo acerrimo rivale di partito, Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno, rinviato a giudizio dopo tre richieste di arresto andate a vuoto. Passando per l'ex ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, accusato di aver accettato viaggi e soggiorni di lusso in cambio di favori, e il suo ex collega di governo Clemente Mastella, indagato con l'accusa di aver utilizzato il suo potere per estorcere nomine e assessorati. E ancora: il sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino (PDL), chiamato in causa da pentiti di camorra; il vice capogruppo alla Camera dei berlusconiani Italo Bocchino, nei guai per l'inchiesta "Magnanapoli" sugli appalti truccati per favorire l'imprenditore Alfredo Romeo; l'ex assessore al Bilancio del Comune di Napoli, Enrico Cardillo (PD), arrestato per l'affare Romeo; il consigliere regionale Nicola Ferraro (UDEUR), sottoposto a diverse misure cautelari, dall'obbligo di dimora a Casal di Principe al divieto di dimora in Campania… Insieme con loro, nel libro di De Stefano e Iurillo sfilano quaranta uomini politici neiguai con la legge: senz'altro troppi per una terra che chiede a gran voce il riscatto dalle condizioni in cui è precipitata.
Tra i politici sotto inchiesta in Campania:Antonio Bassolino, "il governatore dei sacchetti neri"Alfonso Pecoraro Scanio, "il re delle tessere verdi"Gli amici di Romeo: Italo Bocchino & Co.Udeur Connection: non solo Clemente Mastella

Bruno De Stefano è nato a Somma Vesuviana (Napoli) nel 1966. Giornalista professionista, ha lavorato per diversi quotidiani tra cui «Paese sera», «Il Giornale di Napoli», «Corriere del Mezzogiorno» (dorso campano del «Corriere della Sera») e per il settimanale «Metropolis», occupandosi in particolare di cronaca nera e giudiziaria. Attualmente è redattore di «City», il quotidiano free-press del gruppo Rizzoli-Corriere della Sera. Con la Newton Compton ha pubblicato Napoli criminale, I boss della camorra e La penisola dei mafiosi. L'indirizzo del suo blog è brunodestefano.splinder.com

Vincenzo Iurillo è nato a Castellammare di Stabia (Napoli) nel 1970. Giornalista professionista, ha lavorato come responsabile della cronaca politica del quotidiano «Metropolis» ed è stato collaboratore del «Corriere del Mezzogiorno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruno De Stefano e Vincenzo Iurillo presentano il loro libro 'La casta della monnezza'
CasertaNews è in caricamento