menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reliquie San Pio alla Parrocchia di S.Nicola di Bari nella frazione di S.Barbara

Caserta - Da venerdì 16 a domenica 18 ottobre la Comunità cattolica della Parrocchia di San Nicola di Bari della frazione di S.Barbara vivrà un ulteriore momento di fortissima religiosità e devozione.Avrà inizio infatti un triduo in cui sarà...

Da venerdì 16 a domenica 18 ottobre la Comunità cattolica della Parrocchia di San Nicola di Bari della frazione di S.Barbara vivrà un ulteriore momento di fortissima religiosità e devozione.
Avrà inizio infatti un triduo in cui sarà possibile venerare la Reliquia di San Pio da Pietrelcina che sarà portata materialmente da Padre Paolino Cilenti, frate cappuccino e confratello di Padre Pio, dal convento di San Giovanni Rotondo.
L'evento, fortemente voluto dal parroco Don Giuseppe Di Bernardo, viene realizzato nell'ultima fase dell'anno giubilare della Parrocchia, indetto in occasione del 225° anniversario della fondazione della locale Arciconfraternita del "Monte dei Morti e Ss.Vergine delle Grazie", istituita con Regio Decreto il 14 giugno 1784, una delle più antiche confraternite della Diocesi di Caserta.
La preziosa reliquia che consiste in un guanto di S.Pio impregnato di sangue giungerà venerdì pomeriggio presso la Parrocchia di S.Augusto in via Borsellino, da dove poi sarà portata in serata alla Chiesa Parrocchiale in S.Barbara, attraversando in solenne processione con fiaccolata di preghiera via Falcone, piazza Dalla Chiesa, via Petrarelle sino a raggiungere via Tifatina.
Sarà possibile da quel momento, dopo aver ascoltato le testimonianze del Dott.Gianni Mozzillo, Direttore editoriale della rivista "Padre Pio e il mondo contemporaneo", iniziare il triduo di preghiera e venerazione della reliquia nella Chiesa di S.Nicola di Bari della frazione di S.Barbara.
Quello che si sta vivendo S.Barbara è un anno molto importante; è un anno di fede, di celebrazioni, di folklore e di cultura, con il fine, oltre che di atto di amore a Maria Madre di Dio, anche di scoperta e valorizzazione della borgata, incastonata come un gioiello nello splendido scenario dei colli Tifatini.
Mentre si susseguono i convegni programmati a cadenza quindicinale fino all'8 dicembre, data di chiusura dell'anno mariano, ed i cui temi toccano di volta in volta argomenti storici, ambientali, religiosi e culturali, attirando nel salone parrocchiale un molteplicità di intellettuali e semplici cittadini, si avrà il culmine del triduo della Reliquia di S.Pio domenica pomeriggio con uno degli ultimi eventi programmati dalla confraternita.
Si svolgerà infatti il raduno di tutte le Confraternite dal titolo mariano della Diocesi di Caserta, a cui farà seguito un corteo per le strade della borgata, oltre che di preghiera senz'altro anche spettacolare per i variegati multicolori delle divise confraternali e per lo spiegamento di vessilli, labari e stendardi con pennacchi; in conclusione il delegato vescovile Sac.Francesco Greco darà il saluto finale e la benedizione della Reliquia.

La borgata è già in fermento per il prossimo evento in programma sempre a S.Barbara il 22 novembre con il "Meeting di tutte le corali parrocchiali diocesane".
E' comunque possibile visionare il programma completo di tutte le manifestazioni sul sito ufficiale della Parrocchia www.borgosbarbara.com che al momento risulta uno dei più cliccati siti web della Diocesi di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento