menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata Mondiale della Non-violenza

Frattamaggiore - Contro la guerra e le violenze della società moderna, venerdì mattina appuntamento all'Eliseo di Frattamaggiore, locale a nord di Napoli, per celebrare la Giornata Mondiale della Non Violenza. Coinvolti nell'iniziativa centinaia...

Contro la guerra e le violenze della società moderna, venerdì mattina appuntamento all'Eliseo di Frattamaggiore, locale a nord di Napoli, per celebrare la Giornata Mondiale della Non Violenza.
Coinvolti nell'iniziativa centinaia di bambini delle scuole elementari e medie, chiamati ad impegnarsi sulle tematiche della non-violenza: le loro riflessioni sono state tradotte in elaborati (scritti, disegni, poesie) che saranno esposti nel corso della mattinata e valutati da una giuria di esperti, che poi premierà i lavori migliori.
L'ingresso del pubblico - gratuito ma ad inviti, per evitare sovraffollamento - comincerà alle ore 10: i partecipanti si ambienteranno nel locale ascoltando musica di sottofondo e potranno avvicinarsi alle tematiche proposte attraverso il materiale informativo che sarà distribuito dagli organizzatori. Previsto poi l'intervento di importanti personalità delle istituzioni, della politica, della cultura e dello spettacolo, che lanceranno il loro messaggio di pace. Sarà l'occasione per rendere omaggio ai grandi alfieri della non-violenza attiva: Tostoj, Gandhi, Luther King, Silo?

L'evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Frattamaggiore e la Regione Campania, che patrocina l'evento insieme alle amministrazioni locali di Frattaminore, Grumo Nevano e Casandrino. Interverranno le telecamere di nottibrave tv e il fotoreporter Mauro Tex di Nottambulando.
"Con questa iniziativa - dichiara l'ideatore Marcello Gervasio - condividiamo le azioni di milioni di persone che prima di noi hanno lottato per la libertà, per la giustizia, per l'amore. Un legame profondo e invisibile unisce le nostre vite alle loro. Noi, nel nostro piccolo, aderendo all'appello dell'ONU cerchiamo di riunire tutti i giovani, per creare una rete di strutture in cui si elevi un cartello comune contro la violenza, attraverso azioni concrete integrate mirate alla sensibilizzazione dei ragazzi verso i nobili ideali della pace. Vogliamo promuovere la crescita della conoscenza, la diffusione dell'informazione e la valorizzazione dell'arte, ma soprattutto lo sviluppo e la qualità della vita nei nostri territori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento