menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerimonia finale del 'Sannicolese d'Oro'

San Nicola la Strada - Domenica 27 settembre, alle ore 20, nell'auditorium del Ciapi, la cerimonia finale del "Sannicolese d'Oro". I vincitori saranno due (uno per ciascuna sezione) ma il Premio va idealmente assegnato a tutte le 51 nominations...

Domenica 27 settembre, alle ore 20, nell'auditorium del Ciapi, la cerimonia finale del "Sannicolese d'Oro". I vincitori saranno due (uno per ciascuna sezione) ma il Premio va idealmente assegnato a tutte le 51 nominations che, oggi come ieri, con il loro impegno e la loro opera, hanno contribuito a far conoscere nel mondo San Nicola la Strada, divulgandone il nome e i valori.Mai tutti insieme tanti protagonisti della storia della nostra città, tutti indissolubilmente legati dal comune "sentimento sannicolese": di ciascuno di essi si parlerà attraverso una presentazione appositamente preparata, tratta da archivi di stampa corredati dalle motivazioni giunte dai lettori che hanno proposto le nominations.
Dopo il forzato rinvio per le avverse condizioni meteorologiche, è arrivato finalmente il momento più atteso. Peccato che lo scenario non sarà più quello magico dell'arena (non si poteva rischiare un'altra volta), ma certamente farà la sua parte il bellissimo e capientissimo auditorium del Ciapi in Viale Carlo III, generosamente concesso grazie all'interessamento del sindaco e del direttore Santoro, ai quali vanno i più vivi ringraziamenti da parte degli organizzatori.Tutto è pronto, dunque, per la serata finale del Premio "Il Sannicolese d'Oro" il quale, come ormai tutti sanno, sarà assegnato ad un cittadino sannicolese che, secondo il giudizio espresso dai suoi concittadini (ed in parte anche non) ha contribuito - attraverso la sua opera svolta in qualsiasi tempo e in qualsiasi campo di attività- a far conoscere, portandoli in alto ed "esportandoli" al di là dei confini territoriali, i valori umani, civili e culturali, e con essi il nome, la storia e le tradizioni di San Nicola la Strada.
Il "Sannicolese d'Oro alla Memoria", invece, sarà assegnato, sempre per gli stessi motivi, ad un cittadino scomparso.
I vincitori, purtroppo, saranno soltanto due (uno per ciascuna sezione), ma il premio va idealmente assegnato a tutte le 51 nominations che, oggi come ieri, con la loro opera ed il loro impegno hanno fatto conoscere al mondo la nostra città, divulgandone lo spirito e le preziosità. Tutti meritano il Premio per l'entusiasmo con il quale (viventi ed eredi degli scomparsi) hanno accolto le nominations; per il significato delle motivazioni che i lettori hanno formulato a corredo delle proposte, ma soprattutto per quanto, senza alcuna ombra di dubbio, tutti i candidati hanno speso e spendono per amore e passione della nostra città.
E' probabilmente una occasione unica per vedere tutti insieme, legati dal comune "sentimento sannicolese", tanti protagonisti della storia di San Nicola la Strada. Ma ancora più unico sarà il momento dedicato ad ogni singolo candidato, di cui sarà letta una presentazione appositamente preparata dagli organizzatori, tratta da archivi di stampa e corredata dalle motivazioni giunte dai lettori del "Corriere di San Nicola" e di "Sabato non solo sport" e dagli ascoltatori di Radio Caserta Nuova.Il "Sannicolese d'Oro", insomma, nato dalla vulcanica mente di Enzo Di Nuzzo e prontamente sposato da Nicola Ciaramella, ha centrato il suo principale obiettivo: far conoscere San Nicola la Strada attraverso i sannicolesi di ieri e di oggi.
Ma ora veniamo un po' ai numeri. Non per darli, ma per ricordarli in maniera definitiva.Sono stati espressi complessivamente 3.234 voti, di cui 2.149 dal sondaggio on line che si è chiuso il quindici settembre, 1.025 dalla giuria popolare e 60 dalla giuria tecnica che ha votato fino alle ore sedici di domenica venti settembre (a poche ore dalla prevista cerimonia di premiazione, rinviata a causa del maltempo).A questo punto, i giochi sono fatti. La classifica è ormai definitiva, ma i vincitori (noti solo a Ciaramella e a Di Nuzzo) si sapranno ufficialmente soltanto domenica 27 settembre.
Le cinquantuno "nominations" (di cui 34 riferite ai viventi e 17 agli scomparsi), tutte rigorosamente segnalate, ripetiamo, dai lettori delle due testate giornalistiche di San Nicola la Strada, hanno, insomma, catturato l'attenzione del pubblico per una estate intera, ottenendo consensi a più non posso, anche dall'estero.Rigoroso e preciso il metodo in base al quale sono stati stabiliti i vincitori della due sezioni in cui è diviso il Premio.La classifica finale del "Sannicolese d'Oro", in pratica, è quanto di più meticoloso e "matematico" possa essere stato inventato per un concorso del genere. Gli organizzatori hanno lavorato con estrema applicazione (si potrebbe dire in maniera quasi maniacale) alla ricerca di un sistema caratterizzato da obiettività assoluta per eleggere i vincitori.
Nella sostanza, la classifica finale del "Sannicolese d'Oro" è la sommatoria ponderata di tre "sotto-classifiche", ciascuna con un "peso" diverso, stilate in base ai voti espressi dai seguenti segmenti giudicanti: a) "pubblico on line" (peso 70%) che ha votato il sondaggio sul sito del Corriere di San Nicola dal 26 luglio al 15 settembre;
b) "giuria popolare" (peso 10%) che ha votato le apposite schede distribuite per tre settimane in alcuni punti della città;

c) "giuria tecnica" (peso 20%), che ha votato fino a domenica venti settembre sera attraverso una mail indirizzata al Corriere di San Nicola, composta da cittadini e conoscenti della realtà sannicolese "variegatamente" selezionati. Si tratta di rappresentanti delle istituzioni, esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo, artisti, personaggi dello sport, giornalisti, ma soprattutto cittadini "comuni", che hanno con orgoglio accettato di essere investiti di questo importante ruolo: i loro nomi saranno resi pubblici prima della proclamazione dei vincitori.
Appuntamento, dunque, alle ore 20 di domenica 27 settembre al Ciapi per la proclamazione del "Sannicolese d'Oro" (che avverrà nel corso della serata finale del 35.mo Minifestival Pierino d'Oro, che avrà inizio alle 18) e per la consegna, da parte del sindaco Pascariello (che ha accolto con entusiasmo l'invito rivoltogli dagli organizzatori) della artistica scultura realizzata dal Maestro Don Battista Marello (al "Sannicolese d'Oro" dei viventi) e della targa con il logo disegnato da Vittorio Di Tommaso (al "Sannicolese d'Oro alla Memoria").

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento