menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090917071049_Elmi

20090917071049_Elmi

Maria Giovanna Elmi, prima dama della giostra

Eboli - Annunciata dal suono di tamburi e chiarine e dal volteggiare di bandiere del gruppo sbandieratori "Porta Santa Caterina", la giostra medievale è pronta a stupire ancora una volta gli spettatori e quanti, come da consuetudine, si...

Annunciata dal suono di tamburi e chiarine e dal volteggiare di bandiere del gruppo sbandieratori "Porta Santa Caterina", la giostra medievale è pronta a stupire ancora una volta gli spettatori e quanti, come da consuetudine, si riverseranno in città per ammirare i sontuosi abiti di cavalieri e nobildonne.
Anche quest'anno in contrada Tavoliello c'è gran fermento, il centro di riabilitazione Nuovo Elaion si prepara al grande evento, previsto per il 20 settembre, azionando la sua formidabile macchina operativa.
Si racconta di uomini d'arme, di Roberto il Guiscardo, di conti e duchesse, ma tra le dame che sfilano austere un posto d'onore viene concesso alla principessa d'Eboli Ana de Mendoza della corte spagnola. Un ruolo ambito da molte fanciulle indossare la ricca, nonché pesante, veste della principessa, ma quest'anno il Centro ha deciso di regalare una nuova emozione ai suoi tanti ospiti: trasformare la "fatina" in principessa.
Sarà, infatti, Maria Giovanna Elmi ad indossare per la XIII edizione i panni della prima dama. La nota presentatrice tornerà nuovamente ad Eboli ospite del Centro, consolidando un rapporto umano e professionale con la struttura riabilitativa, da lei visitata lo scorso dicembre in occasione delle festività natalizie.

La spumeggiante Elmi prenderà parte ai festeggiamenti del 20 settembre, quando strade, piazze e vicoli del centro cittadino saranno attraversate dall'imponente corteo di figuranti in costume che confluirà in piazza della Repubblica per il gran finale.
La sfilata sarà inoltre arricchita non solo dai tanti gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia per affiancare gli sbandieratori di Eboli, l'unico gruppo al mondo composto da portatori di handicap, ma anche dai numerosi artisti ospiti che il presidente del Centro, Cosimo De Vita, ha voluto coinvolgere. Si esibiranno, infatti, "Vito mercurio e famiglia d' arte" in pizziche e tammurriate in "La musica popolare del Sud Italia"; il gruppo di Cicetto e Sabatino con la "Tammurriata e fronne del Vesuvio", nonché il tenore Mario La Manna con il suo repertorio classico- napoletano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento