menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090830065414_Cimarosa

20090830065414_Cimarosa

Omaggio Haendel chiude XII Paestum Festival

(Paestum) Dopo le esclusive per la Campania, gli Incontri nella Piazzetta del Festival, i racconti di Maurizio Scaparro, Isa Danieli e Rossella Brescia, le performance dei giovani artisti de La Compagnia dell'Accademia Nazionale di Danza e del...

(Paestum) Dopo le esclusive per la Campania, gli Incontri nella Piazzetta del Festival, i racconti di Maurizio Scaparro, Isa Danieli e Rossella Brescia, le performance dei giovani artisti de La Compagnia dell'Accademia Nazionale di Danza e del Musical sui Pink Floyd, volge al termine la XII edizione del Paestum Festival - Come to Paestum. L'evento, realizzato dall'Amministrazione Comunale di Capaccio - Paestum con il cofinanziamento dell'Unione Europea POR CAMPANIA FESR 2007-2013 (obiettivo operativo 1.9) in collaborazione con la Fondazione Paestum Festival per la direzione artistica di Mario Crasto De Stefano, rientra tra i 60 progetti selezionati per i "Viaggi nella creatività" dalla Regione Campania - Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali. Ed è in questo solco che, dal 18 luglio e fino a domenica prossima, l'iniziativa ha catalizzato nel Teatro dei Templi produzioni innovative e di qualità proposte dalle nuove leve dello spettacolo, come la pièce d'apertura prodotta dalla Khora.Teatro di Alessandro Preziosi e Tommaso Mattei, tra i più giovani produttori teatrali italiani del momento, e come il concerto di chiusura, produzione esclusiva per la kermesse, che vedrà l'orchestra del più grande Conservatorio di musica della Campania, il Domenico Cimarosa di Avellino, rivolgere un tributo al sublime musicista del GrandTour Frideric Händel di cui decorre il 250° anniversario della morte.

Accanto al raffinato programma di otto spettacoli promossi con il contributo pubblico, l'estate spettacolare paestana ha visto anche ritornare ad esibirsi nell'Area Archeologica tre assi della comicità partenopea (Alessandro Siani, Carlo Buccirosso, Vincenzo Salemme) negli spettacoli promossi quali operatori privati dello spettacolo dalla Fondazione in collaborazione con il Premio Charlot, mentre la "colonna sonora" collaterale all'evento è stata affidata ai ritmi del Ballet de Cuba ed alla musica di Pino Daniele e dei Pooh nei concerti organizzati da promoter esterni. Un cartellone completo e per tutti i gusti che, con i suoi 14 appuntamenti, ha attirato nel complesso oltre 20mila spettatori che, aggiunti a quelli accorsi al Premio Charlot, hanno fatto raggiungere il risultato delle 40mila presenze a Paestum solo nei giorni di spettacolo. Soddisfatto Mario Crasto De Stefano, direttore artistico della kermesse aderente ad Italia Festival che in AGIS riunisce i principali festival italiani. «Anche quest'anno siamo riusciti ad attirare l'attenzione del pubblico con un programma calibrato e di tutto rispetto, nonostante la diffusa crisi che investe sia lo spettacolo che le spese che gli italiani riservano al tempo libero», sottolinea De Stefano. «Desidero ringraziare anzitutto gli Enti pubblici che, prima del pubblico, hanno creduto in questo evento ed hanno scelto di investire le proprie risorse nel Festival premiando gli sforzi che da anni poniamo nel concentrare a Paestum le migliori proposte spettacolari dell'estate. Con la Fondazione - conclude - siamo già al lavoro per stilare, insieme al Comune ed altri partner istituzionali e privati, un carnet di iniziative ancora più articolate ed attraenti capaci di richiamare sempre più l'attenzione di visitatori, turisti e media su questo straordinario territorio».
Nel frattempo, domani, domenica 30 agosto, alle 21.30 al Teatro dei Templi (via Magna Grecia - Area Archeologica) calerà il sipario della XII edizione sul concerto dell'Orchestra del Conservatorio Cimarosa di Avellino "Omaggio a Frideric Händel". Diretto dal Maestro Massimo Testa, il gruppo di strumentisti ripercorrerà i brani più celebri del compositore tedesco, ancora oggi considerato uno dei più grandi musicisti del Barocco, a tal punto da influenzare tutti i contemporanei e le generazioni successive. Dopo l'ouverture sul Concerto n.29 di Mozart, saranno eseguite le sinfonie "Where shall I seek" Aria di Aci, "Stay, shepherd, stay"-"Shepherd what art thou pursuing", "Love sounds th'alarm" Aria di Aci, tratte da "Aci e Galatea", una favola pastorale che garantì ad Haendel un grande successo sia di pubblico che di critica. Le suite saranno eseguite dal tenore solista Rosario Totaro, già protagonista di importanti manifestazioni e stagioni concertistiche in Italia e nei maggiori centri musicali europei, nonché titolare della cattedra di pianoforte complementare al Cimarosa di Avellino. La seconda parte del concerto - tributo sarà tutta incentrata su "Water Music", composizione nata per accompagnare il re d'Inghilterra Giorgio I nelle sue "cavalcate in barca" sul Tamigi. Principale compositore di corte di Sua Maestà, Händel unì sapientemente in musica tre suite, note deliziose e scritte con suprema abilità per una grande orchestra. INFO UTILI Lo spettacolo avrà inizio alle 21.30. L'ingresso è libero. Per informazioni: Fondazione Paestum Festival, segreteria organizzativa 320 3354908; www.danzateatro.net; info@danzateatro.net

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rissa in ospedale, direttissima per i 3 arrestati

  • Attualità

    Ricorso contro l’appalto milionario dei lavori in via Nobel

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento