menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090828072551_MimmoMaglionico

20090828072551_MimmoMaglionico

Maglionico ed Evangelista nelle grotte per Antro Suono

Pertosa - Suoni d'Arabia per la seconda giornata di "Negro" alle Grotte dell'Angelo a Pertosa (70 km a sud di Salerno). Venerdì 28 agosto al festival di musica e cultura etnica diretto da Dario Zigiotto, e organizzato dal Comune con finanziamenti...

Suoni d'Arabia per la seconda giornata di "Negro" alle Grotte dell'Angelo a Pertosa (70 km a sud di Salerno). Venerdì 28 agosto al festival di musica e cultura etnica diretto da Dario Zigiotto, e organizzato dal Comune con finanziamenti europei erogati dalla Regione, è in programma l'inedito incontro tra le culture musicali della Campania, del Marocco e dell'Andalusia. Nel segno della "mezzaluna", tra contaminazione ed ortodossia, la serata proporrà, dalle ore 22 nel palco centrale, i concerti dei vesuviani Pietrarsa di Mimmo Maglionico che assimilano al loro nuovo progetto, intitolato "Napoli Arab Style", il cantante e percussionista tunisino Marzouk Mejri, e della formazione afroispanica dei Tangeri Cafè Orchestra, ensemble composto da otto musicisti provenienti da Marocco ed Andalusia. Con "Napoli Arab Style", i Pietrarsa realizzano la fusione tra sonorità della tradizione popolare napoletana con i suoni del maghreb innestando il tutto su basi ritmiche di chiara matrice pop. Il concerto sarà registrato alle Grotte e costituirà la nuova produzione discografica del gruppo, in uscita nel prossimo autunno. In scaletta tammurriate dance dal sapore mediorientale ('A Puntata), canti d'emigrazione e di speranza (America), rielaborazioni world di canti "a fronne", tammurriate, tarantelle, pizziche e due omaggi a Renato Carosone, con la versione arabo partenopea de "O Sarracino", e a Fabrizio De André di cui sarà presentata una versione in napoletano del brano "Sinàn Capudàn Pascià". A seguire, "on stage" al Negro Festival, ci saranno le straordinarie atmosfere urbane della leggendaria città di Tangeri, principale fonte d'ispirazione per Jamal Ouassini, violinista e compositore, e per la sua Tangeri Cafè Orchestra, un nucleo di otto musicisti, marocchini , spagnoli e italiani. Partendo dai ritmi e dalle melodie arabe e flamenche, l'ensemble sviluppa e propone uno stile proprio, con composizioni originali che utilizzano una strumentazione rigorosamente acustica e tradizionale. Alla 21, per la sezione sperimentale "Antro Suono", le cavità carsiche delle Grotte dell'Angelo accoglieranno le inedite composizioni di Mimmo Maglionico (fiati e voce) e di Gino Evangelista (plettri e chitarre).
Dalle ore 24, inizierà la selezione etno-dance del dj Stefano Miele che proseguirà fino a notte fonda. Oltre alla musica, il festival proporrà tantissime attività differenti, tra artigianato ed enogastronomia locale e multi etnica, tra paleoarcheologia e speleotrekking, tra solidarietà ed impegno civile, nel segno dell'intreccio tra spettacolo, cultura e natura, programmate nel cosiddetto NegroVillage, creato nello spazio antistante l'ingresso alle grotte. Presso il Mida02 è allestita e visitabile la mostra intitolata "La casa del matto - dietro ogni scemo c'è un villaggio" realizzata da Gianluca Cavallo in omaggio a De André. Per il pubblico sono disponibili aree attrezzate 'free camping', aree picnic e parcheggio con servizio navetta. Il biglietto giornaliero costa 5 euro, con possibilità di abbonamento per quattro sere a 10 euro. Info: Comune di Pertosa tel. 0975397010, www.grottedellangelo.sa.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento